Ti presento Lotta

1 Dicembre 2018 | Ti racconto una storia

Mi piace il fumo che esce dal camino. Quando lo vedo che galleggia bianco nel cielo lattiginoso. Quando mi avvicino al fuoco e mi fa avvampare le guance gelate.

Non mi piace il treno che fischia quando passa davanti alla mia finestra, perché mi ricorda che, prima o poi, mi riporterà in città.

Mi piace l’odore del freddo e quello dei krapfen. Mi piace quando mangiamo i panini nel bosco e poi prepariamo le pozioni magiche con le erbe e le bacche.
Mi piace pensare che gli gnomi trattengano le puzzette per non farsi scoprire e che quella polvere tra i rami degli alberi sia la signora Topini che sgrulla il tappeto affacciata al balcone.
Mi piace pensare che ogni albero sia un condominio di famiglie.

Non mi piace quando i calzini si bagnano.
Mi piace quando i lamponi si sciolgono in bocca e leccare lo zucchero a velo sulla punta del naso.

Non mi pace quando mi brucio la lingua con il brodo caldo.

Mi piace quando mi arrampico su un albero e fingo di essere l’esploratore di una foresta misteriosa.
Mi piace scendere a razzo con gli sci, mentre l’aria mi fischia nelle orecchie e mi lacrimano gli occhi.
Non mi piace quando perdo l’equilibrio e cado, la neve mi finisce nella schiena e mi fa male il sedere.
Mi piace quando mi dicono che il mio sorriso è contagioso.

Mi piace il silenzio e la terra che scrocchia sotto i miei passi.
Non mi piace quando mi dicono “non è possibile”.
Non mi piace, perché io sono una bambina e posso essere tutto ciò che voglio.
E voglio diventare una donna che abita in una casa nel bosco, circondata dai monti, che mangia krapfen seduta davanti al camino nel silenzio della neve che scende. Che inventa le storie degli abitanti del bosco e immagina un mondo fantastico laborioso.

Ieri, ero una bambina senza nessun talento particolare, ma con una grande determinazione, una curiosità famelica e la capacità di imparare in fretta.
Oggi, oltre alla casa nel bosco, dove mi rifugio ogni volta che ho bisogno di ritrovare me stessa, ho costruito una casa accogliente per tutti quelli che cercano libri, giochi e altre cose belle.
Si chiama Lotta. Perché nella viva niente si conquista senza combattere e perché Astrid Lindgren ha descritto, senza saperlo, la bambina che ero.
Ci sono libri scelti quasi interamente nei cataloghi delle piccole e medie case produttrici,
che combattono stereotipi, promuovono la libertà di scegliere ed esprimersi, stuzzicano la curiosità di conoscere e sperimentare.
Ci sono giochi in legno, puzzle adatti alla dimensione di ogni manina, giochi per fare finta e immaginarsi grandi, piccoli zaini e taccuini per osservare, per inventare, per crescere.
Ci sono cose belle da togliere il fiato

Lotta e non è una libreria, ma la tua libreria. Profuma di aria fresca di montagna, ha la scorza dura, il cuore tenero e tanta voglia di fare. Qui, sei libero di scegliere solo quello che fa per te.

Puoi fare un giro nello shop, navigando per età, per genere o per tematica.
Se non sei sicuro che quello sia il libro giusto per te, non esitare, chiedimi pure un consiglio, saprò aiutarti.

Magari ti piacerebbe avere un consiglio non solo su un libro, ma su una selezione di libri per un anno di letture. Allora una consulenza personalizzata è quello che fa per te.
I libri per un anno sono scelti su misura per te: solo letture consigliate e studiate in base alle tue esigenze. Nessun acquisto di impulso o libri sbagliati.

Ti va di conoscerci meglio? Ci vediamo su Instagram.

Altri post che potrebbero interessarti

Io sarò la prima

Io sarò la prima

Quarta ed ultima settimana con le storie di Lotto ogni giorno, il progetto di storytelling gratuito in collaborazione con la casa editrice Editoriale Scienza e le librerie del circuito Cleio per combattere gli stereotipi di genere con storie, proposte di attività, riflessioni e approfondimenti da mettere in pratica a casa o in classe.

20 storie, tratte dalla collana Donne nella scienza della casa editrice Editoriale Scienza. Per ciascuna di queste storie abbiamo realizzato un breve racconto di circa 5 minuti che potrai ascoltare o leggere, a casa o in classe, e un ritratto da stampare. Passioni, sogni e conquiste di scienziate ed esploratrici che potranno ispirare e promuovere modelli di comportamento, aiutare a mettersi alla prova con fiducia, mettere in campo spirito critico e far riflettere sul linguaggio e sull’importanza delle parole.

Questa settimana parliamo di cinque donne straordinarie che hanno sfidato pregiudizi e stereotipi riuscendo ad aprire la strada a nuove esplorazioni e scoperte, per la prima volta. Le loro imprese sono raccontate nel libro Io sarò la prima, di Mick Manning e Brita Granström con la traduzione di Lucia Feoli.

Le protagoniste di questo libro sono esempi di coraggio, determinazione ed energia. Donne che hanno dimostrato esserci un modo nuovo e diverso di fare e di pensare, superando ostacoli e pericoli, ma anche la (infondata) convinzione che non fossero imprese adatte a loro. Dai fondali marini allo spazio, ai campi della scienza, della storia, dell’archeologia, dell’ecologia e della giustizia sociale. Per lasciarsi ispirare, e rimanere sé stessi.

 

Acquista qui il libro

 

Per Lotto ogni giorno abbiamo deciso di raccontare le storie di:

Jeanne Baret

La prima donna a fare il giro del mondo. Al tempo era proibito alle donne salire a bordo delle navi, ma lei, nel 1766, si travestì da domestico per seguire il suo amore, il botanico e medico Philibert Commerson, e gran parte delle sue scoperte si devono anche a lei e alla sua eccezionale capacità di lavoro e alla sua resistenza fisica con ogni condizione meteorologica.

Ascolta sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

Caroline Hershel

Con i suoi studi ha tracciato un ponte fra astronomia antica e astronomia moderna. Nell’arco di alcuni anni, redige un catalogo di 2500 Nebulae: un colossale lavoro di registrazione delle coordinate celesti di tutti quegli oggetti “nebulosi” osservabili in cielo e scopre otto comete nonostante una malattia le avesse lasciato gravi disturbi all’occhio sinistro.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

Ester Nordström

Giornalista che, in un’epoca in cui le donne non avevano ancora ricevuto il diritto di voto, ha viaggiato per il mondo raccontando conducendo inchieste e reportage. Si finse garzone per denunciare le condizioni di lavoro nelle fattorie svedesi, fu maestra dei bambini Sami in Lapponia per descrivere la dura vita degli allevatori di renne e si imbarcò su un piroscafo per un reportage sui poveri emigranti in cerca di nuova vita negli Stati Uniti.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Mary Leaky

Archeologa e paleontologa, nel 1969 trovò il primo cranio di un ominide, un Australopithecus boisei, il più antico resto di ominide conosciuto all’epoca, datato con gli strumenti dell’epoca a un milione e 800 mila anni fa circa, conosciuto anche con il nome di “schiaccianoci”, per la presunta eccezionale potenza delle sue mascelle.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Sylvia Earle

Oceanografa statunitense, è stata la prima donna a capo della National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti. Detiene diversi record di immersione in profondità stabiliti durante la sua carriera e ha vissuto per 2 settimane, assieme a 4 compagne, in una struttura subacquea posta a circa 15 m sotto il livello del mare nei pressi dell’isola di St. John nelle Isole Vergini Americane svolgendo esperimenti e ricerche sulla flora marina.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Atre storie che trovi nel libro: Auditrici “mente profonda”, Ester Stanhope, Sacagawea, Mary Anning, Harriet Tubman, Nellie Bly, Annie Londonderry, Bessie Coleman, Amelia Earhart, Lee Miller, Barbara Hillary, Jane Goodall, Valentina Tereshkova, Junko Tabei, Mae Jemison, Arunima Sinha.

 

Acquista qui il libro

 

Ragazze per l’ambiente

Ragazze per l’ambiente

Terza settimana con le storie di Lotto ogni giorno, il progetto di storytelling gratuito in collaborazione con la casa editrice Editoriale Scienza e le librerie del circuito Cleio per combattere gli stereotipi di genere con storie, proposte di attività, riflessioni e approfondimenti da mettere in pratica a casa o in classe.

20 storie, tratte dalla collana Donne nella scienza della casa editrice Editoriale Scienza. Per ciascuna di queste storie abbiamo realizzato un breve racconto di circa 5 minuti che potrai ascoltare o leggere, a casa o in classe, e un ritratto da stampare. Passioni, sogni e conquiste di scienziate ed esploratrici che potranno ispirare e promuovere modelli di comportamento, aiutare a mettersi alla prova con fiducia, mettere in campo spirito critico e far riflettere sul linguaggio e sull’importanza delle parole.

Questa settimana parliamo di ecologia e delle storie di 5 scienziate che hanno messo le loro conoscenze al servizio della tutela dell’ambiente, estratte dal libro Ragazze per l’ambiente, di Vichi De Marchi e Roberta Fulci, con le illustrazioni di Giulia Sagramola.

Acquista qui il libro

 

Per Lotto ogni giorno abbiamo deciso di raccontare le storie di:

Eva Crane

Fisica, biologa, scrittrice e intellettuale inglese. Studia e insegna matematica quantistica, ma quando per regalo di nozze le regalano un alveare, pensando fosse utile per ottenere la razione di zuccheri durante il periodo di guerra, scoprì che il suo vero interesse era lo studio delle api.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Barbara Mazzolai

Biologa e unapioniera nel campo dei “plant-inspired robots” e dei “growing robots”. A lei si deve la creazione del “plantoide”, uno speciale robot ispirato alle piante, in grado di crescere e di muoversi, progettato per indagare i meccanismi ecologici del suolo.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Gitanjali Rao

Inventrice, anzi, problem-solver, si è guadagnata il titolo di America’s Top Young Scientist, Kid of the Year 2020. Mossa dal principio che “tutti hanno diritto di bere acqua pulita” ha messo a punto uno strumento portatile in grado di rilevare in 10 secondi la presenza di inquinamento nell’acqua potabile grazie a nanotubi di carbonio, gestibile via Bluetooth da un semplice smartphone.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Maria Klenova

Voleva mappare i fondali oceanici, le fosse, le pianure, i dossi del Mare di Barents.Nel 1929 è la prima donna al mondo a guidare una spedizione scientifica a bordo di una nave. In questo periodo mette a punto una metodologia operativa per la realizzazione di carte batimetriche grazie a cui riesce, nel 1933, a realizzare la prima mappa completa del fondale del mare di Barents.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Caitlin O’Connell

Biologa, ha dedicato la sua vita a studiare gli elefanti e a proteggerli dal bracconaggio. Nascosta in un bunker registrava i loro movimenti e scoprì che gli elefanti, come gli insetti, comunicano con piccolissime vibrazioni che trasmettono attraverso il terreno, onde sismiche per noi impercettibili.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Atre storie che trovi nel libro: Rachel Carson, Eunice Newton Foote, Maria Telkes, Anne Innis Dagg, Susan Solomon.

 

Acquista qui il libro

 

Ragazze in capo al mondo

Ragazze in capo al mondo

Secondo appuntamento di Lotto ogni giorno, il progetto di storytelling gratuito in collaborazione con la casa editrice Editoriale Scienza e le librerie del circuito Cleio per combattere gli stereotipi di genere con storie, proposte di attività, riflessioni e approfondimenti da mettere in pratica a casa o in classe.

20 storie, tratte dalla collana Donne nella scienza della casa editrice Editoriale Scienza. Per ciascuna di queste storie abbiamo realizzato un breve racconto di circa 5 minuti che potrai ascoltare o leggere, a casa o in classe, e un ritratto da stampare. Passioni, sogni e conquiste di scienziate ed esploratrici che potranno ispirare e promuovere modelli di comportamento, aiutare a mettersi alla prova con fiducia, mettere in campo spirito critico e far riflettere sul linguaggio e sull’importanza delle parole.

Questa settimana parliamo delle esplorazioni e dei viaggi raccontati nel libro Ragazze in capo al mondo, di Laura Ogna. Viaggiare un tempo era costoso, pericoloso, senz’altro faticoso, ma soprattutto era ritenuto poco adatto a una donna, ancora meno a una donna sola.

Questo libro racconta le storie di 10 ragazze e giovani donne che hanno scelto di andare controcorrente, rompendo schemi, ribellandosi alle convenzioni. Giovani donne che hanno seguito i propri desideri senza farsi condizionare da stereotipi e pregiudizi, affermando coraggiosamente il loro diritto a scegliere chi essere.

Acquista qui il libro

 

Per Lotto ogni giorno abbiamo deciso di raccontare le storie di:

Gertrude Bell

Nel 1905 gira in lungo e in largo nel mondo arabo come esploratrice, archeologa e anche spia del governo inglese, studiando i resti archeologici, incontrando capitribù ed emiri.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Nellie Bly

Giornalista d’inchiesta, è stata la prima donna corrispondente di guerra. Quando scoppia la Prima guerra mondiale si trova sul fronte austriaco per raccontare le atrocità dei combattimenti vivendo lei stessa nelle trincee.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Carla Serena

La prima donna europea a viaggiare nel Caucaso. Sa quello che vuole, e quello che vuole è viaggiare e scrivere. Nel 1881 riesce a fotografare, prima in assoluto, l’Abkasia e lo spettacolare monastero di Bedia.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Monica Kristensen

Matematica, fisica e glaciologa, è una delle più note esploratrici polari nordeuropee. Ha guidato numerose spedizioni in Artide e Antartide ed è stata la prima donna a ricevere la medaglia d’oro della Royal Geographical Society.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Annie Smith Peck

Attivista e alpinista statunitense, quando non scala (e l’ha fatto fino all’età di 82 anni) viaggia, come nel 1911 quando compie un lungo viaggio da Panama alla Terra del Fuoco tra le cime del Perù e della Bolivia.

Ascolta la sua storia e scarica qui il suo ritratto.

 

 

Atre storie che trovi nel libro: Freya Stark, Ida Pfeiffer, Isabella Bird, Vivienne de Watteville, Alexandra David-Néel.

 

Acquista qui il libro

 

Restiamo in contatto?

Iscriviti alla newsletter e ogni mese ti mandiamo consigli di lettura, le novità dal blog, le anteprime delle nuove uscite e gli sconti quando li facciamo.

Il punto non è leggere, ma amare la lettura. Ti unisci a noi?

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo Carrello è vuotoTorna allo shop