I puzzle sono il modo migliore per introdurre i bambini alla logica del pensiero computazionale. Nel corso dell’appuntamento di Primalotta (qui trovi il programma completo con tutte le attività per ogni fascia di età) dedicato ai bambini dai 4 ai 6 anni, abbiamo costruito e ricomposto un puzzle cercando il giusto incastro tra forme e colori.

Non è solo un lavoro creativo e artistico: il pensiero computazionale consiste nel riconoscere pattern, scomporre problemi complessi in problemi semplici, trovare soluzioni e generalizzarle.

L’approccio al problem solving con la narrazione di una storia

Nel corso dell’attività ci siamo fatti accompagnare dalla lettura de Il Grande Nate e il caso appiccicoso.

Nate, anzi, il Grande Nate, è un piccolo detective professionista: raccoglie indizi, analizza prove e risolve anche i casi più difficili. Ha un fiuto infallibile e una grande passione per i pancake. Lavora da solo, ma il suo cane Fango lo segue ovunque. Il caso che dovrà risolvere è la misteriosa sparizione del francobollo con lo stegosauro della collezione di Claude. Abbiamo scelto questo libro perché le domande che si pone Nate per risolvere il caso sono come un filo logico da seguire per risolvere i problemi analizzando, passo dopo passo, ciò che si conosce meglio.

“Dove si trovava l’ultima volta che l’hai visto?”

“Chi c’era con te?”

Bastano queste due domande per avviare le indagini ed effettuare un sopralluogo. Nonostante le accuratissime ricerche il francobollo non si trova, ma il Grande Nate sa perfettamente cosa fare: parlerà con tutti quelli che erano nella stanza con lo stegosauro. Le indagini conducono al Mercatino compra o scambia di Rosamond, poi da Pip e infine da Annie e dal suo cane Zanna. Ma quel francobollo era sparito. Era davvero un caso complicato. Anche il grande Nate sembra non sapere come uscirne. 

Poi, all’improvviso, l’idea: forse bisognava guardare quel francobollo con lo stegosauro in modo diverso. Forse bisognava concentrarsi sul lato appiccicoso anziché sul lato stagosauroso. Proprio pensando appiccicoso il Grande Nate aveva capito che una cosa bagnata poteva far diventare appiccicosissimo un francobollo. Pensa a cose bagnate: gocce, goccioline, pioggia. Il giorno della sparizione dello stegosauro pioveva. 

Poi passa a verificare la sua ipotesi, solo a quel punto può affermare che il caso dello stegosauro è risolto. 

Dal problema alla sua soluzione

La storia di Nate ci permette di introdurre attraverso la narrazione l’approccio al problem solving: Nate si trova di fronte una situazione nuova e non gestibile secondo le consuete modalità da apprese e conosciute. Riesce a risolvere il caso solo con uno “sforzo creativo” passando attraverso un paziente lavoro di prove ed errori, finché ha l’intuizione e riorganizzando tutti gli elementi in gioco, vede all’improvviso la soluzione corretta.

Riflessione, previsione, organizzazione, monitoraggio e valutazione del lavoro svolto: durante il nostro laboratorio abbiamo allenato in maniera divertente e creativa tutte queste competenze metacognitive.

Ecco come puoi farlo anche tu a casa tua.

Costruire un puzzle a partire da un disegno

Per prima cosa abbiamo scelto dei disegni non troppo particolareggiati, ma con i contorni delle immagini ben definiti. Noi li abbiamo stampati e dati da colorare ai bambini e alle bambine, ma puoi anche disegnare liberamente ciò che preferisci.

L’importante è che ogni parte del disegno sia colorata e senza spazi bianchi: puoi farlo con le matite, i pennarelli o i pastelli a cera, ricordati sempre di definire bene i contorni delle immagini.

Sul retro del disegno disegniamo con la matita delle linee curve, come delle collinette una sopra l’altra. Se vuoi rendere più impegnativa l’attività di ritaglio e riassemblaggio puoi disegnare una scacchiera di rombi incrociando le diagonali.

Infine ritagliamo seguendo le linee disegnate.

Abbiamo finalmente il nostro puzzle, non ci resta che ricomporre il disegno e incollarlo su un foglio!

Ecco i lavori realizzati dai bambini e le bambine del nostro laboratorio, non sono stati eccezionali?

Per partecipare alle prossime attività segna in agenda le date di Primalotta!

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo Carrello è vuotoTorna allo shop
    Lotta Libreria

    GRATIS
    VISUALIZZA