3 libri da leggere a dicembre 8-10 anni

29 Novembre 2023 | Gruppi di lettura

Terzo appuntamento del gruppo di lettura 8-10 anni e visto che siamo a dicembre non potevamo non scegliere storie al profumo di Natale, che sanno di gentilezza e condivisione, affetto da coltivare nei momenti trascorsi insieme, risate e qualche imprevisto.  Vuoi sapere cosa abbiamo letto a novembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di novembre e degli altri libri della terzina.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 2 dicembre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina del mese hai il 5% di sconto e le spese di spedizione omaggio!

Ecco il libro del mese di dicembre

Buon Natale, Cipollino!

di Frida Nilsson e le illustrazioni di Anna Benotto, con la traduzione di Laura Cangemi, Lupoguido.

Ascolta il podcast con la presentazione del libro e le opinioni dei nostri lettori e delle nostre lettrici.

Cipollino è Stig, Stigge, per gli amici. Non è che sia davvero una piccola cipolla, eh! E non è nemmeno così piccolo. Quest’anno fa addirittura la prima elementare. Un tempo però era piccolo, nuovo e tutto tondo, ed era allora che la mamma aveva cominciato a chiamarlo Cipollino. Ecco com’è: occhiali, capelli con la riga di lato, bocca sorridente, spalle un po’ pelosette. Però si nota solo se si toglie la maglia, e adesso se l’è appena messa e quindi non si vive niente.

Cipollino vive in una casetta azzurra piuttosto brutta. Dentro ci sono due camere da letto, una grande e una piccola. Quella piccola è di Cipollino e appesa alla finestra c’è una stella di carta arancione. Cipollino adora quella stella, perché sta a significare che tra ventiquattro giorni è Natale. Per Natale, Cipollino, desidererebbe tanto una bicicletta, ma costa troppo. La mamma gliel’ha già detto, e lui lo sa. Deve farsi venire in mente qualcos’altro.

Questa storia inizia qui, in una fredda mattina di dicembre, mentre Cipollino cammina per andare a scuola. Cerca di farsi venire in mente qualcos’altro, ma è impossibile! Quando si desidera una sola cosa al mondo, tutte le altre non contano niente! Tanto varrebbe chiedere in regalo un vecchio calzino puzzolente! Camminando passa davanti alla casa di Karl, il matto. Lo chiamano tutti così perché sa ipnotizzare le galline. Normalmente allunga il passo spedito, ma questa volta, addirittura, si ferma. Guarda le finestre. Sono tutte buie, tranne una, ma non c’è nemmeno una stella dell’Avvento. Magari potrebbe chiedere a Karl se l’ipnosi, oltre che con le galline, funziona anche la mamma, così potrebbe farle dimenticare che non può permettersi una bici.

Naturalmente Karl non sa ipnotizzare le galline, e non è nemmeno matto. È una persona gentile e Cipollino non ci mette molto a capire che sa anche un sacco di cose ed è bello ascoltarlo raccontare. Un giorno, nel tentativo di imparare a prendere in braccio una gallina, Cipollino la segue fino al limitare del bosco. L’ha quasi raggiunta quando vede qualcosa di rosso in mezzo al muschio. Qualcosa che ha un sellino e due rotelle di lato. Una bicicletta, e della misura perfetta per lui! Se lascia lì la bici forse non la ritroverà più, ma se la gallina gli sfugge, una volpe potrebbe mangiarsela. La decisione è facile: Cipollino si alza e corre dietro alla gallina. Stranamente, gli sembra che di colpo siano più importanti le galline delle bici.

Una storia scritta dal punto di vista di un bambino per bambini e bambine. Un linguaggio asciutto e limpido, essenziale, che cuce le parole dei pensieri del protagonista come potessimo leggere nella sua testa, condividendo i punti di vista, emozionandoci o spaventandoci con lui. Un capitolo al giorno dal primo al ventiquattro dicembre per ricordarci che a Natale non contano i regali, non contano le cose buone da mangiare, ma con chi si condivide quel che si ha.

 

Acquista il libro

Ed ecco gli altri libri della terzina

Mezzanotte e cinque

di Malika Ferdjoukh e le illustrazioni di Eleonora Antonioni, con la traduzione di Chiara Carminati, Camelozampa

Questa storia inizia in una notte senza stelle, no, non ce n’era nemmeno una, ma tirava un vento furioso e faceva freddissimo. Quella notte, la principessa Daniella Danilova, usciva dal teatro Nazionale e stringendosi nel suo cappotto di pelliccia si accorse di non avere più al collo la sua preziosa collana. E svenne.

Mezzanottecinque è il soprannome di Antonin, dieci anni, una nuova idea ogni sette minuti e una sorella più piccola, soprannomiate Bretella. Si chiamava così per via dei dodici puntini tatuati a forma di quadrante di orologio che aveva sull’avambraccio da quando era neonato. Il suo unico pensiero era mettere le mani sulla collana della principessa per intascare la ricompensa.

Emil sognava di viaggiare, per vedere il mondo e per ritrovare suo padre, (a suo dire) un ricco Barone di Moravia, così sarebbe finalmente diventato il gentiluomo che era sicuro di essere.

Infine c’è un uomo con un monocolo, seguito da due loschi figuri, due ladri, assassini all’occasione, che con insolita agilità per un signore del suo rango, si arrampica in cima a un muretto e con fare circospetto e indaffarato nasconde qualcosa di estremamente prezioso. La collana della principessa Daniella.

È la vigilia di Natale e i tre ragazzi, affamati, sporchi e vestiti di stracci si presentano alla porta principessa, lei sta per ricevere il più bel regalo di Natale possibile. Per loro c’è un bagno caldo, cibo in abbondanza e vestiti puliti. Ma c’è anche l’uomo con il monocolo.

Un’avventura di Natale che racconta con ritmo serrato ciò che conta davvero, non l’oro, le ricchezze, i vestiti eleganti, ma i legami sinceri. L’amore per un fratello o una sorella, l’affetto per un amico per cui si è pronti a tutto per di vederlo felice e stare bene, il desiderio di una famiglia, quel luogo in cui sentirsi aspettati, protetti, rispettati.

Acquista il libro

 

Piccolo libro sull’amore

di Ulf Stark e le illustrazioni di Ida Björn, con la traduzione di Laura Cangemi, Iperborea

Il protagonista di questa storia è Fred. I suoi genitori avevano scelto questo nome perché Fred, in svedese, significa “pace”, ma la guerra era arrivata lo stesso (la seconda guerra mondiale) e il suo papà era dovuto andare a sorvegliare il confine. Quando ha voglia di sentirlo vicino, Fred, si infila nel guardaroba, senza accendere la luce, ma lasciando la porta socchiusa. Lì, lui parla al suo papà, ai suoi vestiti, quelli più eleganti, alle scarpe da ballo. Lì, da una presa d’aria, arrivava il fruscio del vento, che sembrava respirare e sussurrare delle parole piano piano. Lì, Fred confida al papà i suoi segreti e gli dice che si è innamorato di Gerda, una sua compagna di classe. Parlare con il suo papà lo faceva stare bene, anche se in quel momento era solo un fruscio dalla presa d’aria di un guardaroba.

Perché proprio Gerda? Fred non se lo sapeva spiegare. Perché non Ingrid o Ann-Marie, per esempio, che la maggior parte dei suoi amici trovava più carine. Loro sì che avevano l’aspetto tipico che hanno le ragazzine nelle foto di ragazzine carine. Gerda, invece, era robusta e aveva i capelli ricci e scuri che sembravano elettrici. E anche la voce nasale. Eppure era lei a scaldarlo. Di speciale aveva che nessuno la batteva a braccio di ferro. Ma, la verità, è che una spiegazione non c’era.

Durante il compito di matematica Fred si accorge che Gerda sta commettendo un errore di calcolo e, nel tentativo di aiutarla, tenta di passarle un foglietto con scritto il risultato corretto dell’operazione, ma la maestra lo intercetta. Sia Fred che Gerda vengono sgridati, ma Gerda non ci sta, non intende essere sgridata e poi punita per qualcosa che non ha fatto. Schiena dritta e capelli crepitanti, Gerda si alza e se ne va dalla classe. La maestra le crede e le riconosce il coraggio di non essere rimasta lì ad accettare di subire un’ingiustizia. Fred rimane ammirato.

Oltre ad andare a scuola, Fred lavora vendendo alberi di Natale. Un giorno andò a scegliere un albero una signora molto elegante, con orecchini sfavillanti, il volto sorridente un profumo favoloso di fiori appena sbocciati, sembrava una fatina, come quelle delle fiabe. Per ringraziarlo, la signora gli regalò un po’ del suo profumo e una tavoletta di cioccolato. Erano regali del tutto inaspettati e preziosi per Fred che sapeva che avrebbe passato un Natale modesto, senza tante cose buone da mangiare né regali costosi. Quello che non sapeva, però, è che fare le cose di nascosto, in amore, non funzione. Perché l’amore non è per fifoni.

Acquista il libro

 

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle con tutti e tre i libri della terzina del mese, c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione sono omaggio.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%).

Durante la lettura riceverai contenuti extra, come video/interviste dell’autrice o dell’autore, del traduttore/traduttrice, della casa editrice. E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

 

Altri post che potrebbero interessarti

3 libri da leggere a febbraio 11-13 anni

Nuovo appuntamento del gruppo di lettura 11-13 dopo le vacanze e siamo pronti a scoprire nuove storie insieme! Vuoi sapere cosa abbiamo letto a dicembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di gennaio e degli altri libri della...

3 libri da leggere a febbraio 8-10 anni

3 libri da leggere a febbraio 8-10 anni

No, non è uno scherzo, anche se siamo nel pieno del Carnevale, i nostri lettori e le nostre lettrici del gruppo di lettura 8-10 anni, si sono ritrovati in libreria sabato 10 febbraio alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno...

3 libri da leggere a gennaio 8-10 anni

3 libri da leggere a gennaio 8-10 anni

Torna, dopo le vacanze di Natale, l'appuntamento con il gruppo di lettura 8-10 anni. Vuoi sapere cosa abbiamo letto a dicembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di dicembre e degli altri libri della terzina. I nostri lettori e le...

Restiamo in contatto?

Iscriviti alla newsletter e ogni mese ti mandiamo consigli di lettura, le novità dal blog, le anteprime delle nuove uscite e gli sconti quando li facciamo.

Il punto non è leggere, ma amare la lettura. Ti unisci a noi?

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo Carrello è vuotoTorna allo shop