3 libri da leggere a gennaio 11-13 anni

31 Gennaio 2024 | Gruppi di lettura

Nuovo appuntamento del gruppo di lettura 11-13 dopo le vacanze e siamo pronti a scoprire nuove storie insieme!

Vuoi sapere cosa abbiamo letto a dicembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di dicembre e degli altri libri della terzina.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 20 gennaio alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina del mese hai il 5% di sconto e le spese di spedizione omaggio!

Ecco il libro del mese:

L’imprevedibile viaggio di Coyote Sunrise

di Dan Gemeneihart, con la traduzione di Aurelia Martelli, Edt Giralangolo.

Ascolta qui la presentazione del libro con i commenti dei nostri lettori e delle nostre lettrici.

Coyote Sunrise ha dodici anni e vive con il padre Rodeo a bordo di un vecchio scuolabus (di nome Yager) con il quale attraversano in lungo e in largo gli Stati Uniti. Da cinque anni percorrono chilometri senza meta, ogni giorno scandito da una routine collaudata basata su un’intesa tra due che si vogliono bene più di ogni altra cosa al mondo.

Quello che però sembrerebbe un viaggio, in realtà, è una fuga, l’assoluta libertà, la più asfissiante gabbia. Quello che fanno padre e figlia, infatti, è fuggire dal passato, dai ricordi che hanno segnato la loro famiglia. Un incidente stradale, anni prima, si è portato via le due sorelle di Coyote e sua madre.

Da quel momento hanno cambiato nome, abbandonato la loro casa, gli amici, la scuola. Ci hanno provato a essere due persone diverse, a fare finta che quel che è stato non fosse davvero successo, ma si può fare l’abitudine a tutto, meno che all’assenza delle persone che abbiamo amato. E che amiamo. Così, quando Coyote viene a sapere che nel paesino dov’è cresciuta stanno per demolire il parco giochi – il posto in cui, con la madre e le sorelle, avevano sepolto una scatola di ricordi che si erano promesse di riportare alla luce insieme – Coyote decide di tornare, perché deve mantenere quella promessa a tutti i costi. Perché non si può permettere di perdere i suoi ricordi un’altra volta. E questa volta per sempre. Mille volte meglio pensare a loro, e ricordarle, e farsi venire il magone, piuttosto che sforzarsi di non pensarci, e dimenticarle. Ricordare non è una parola per il passato. È una parola per il qui e ora. Portarsi dietro qualcuno che ci manca, non perché non ci manchi più, ma perché lo abbiamo amato, lo amiamo e lo ameremo sempre.

La notizia arriva mentre Coyote e suo padre però sono in Florida, a 3600 miglia di distanza, e Coyote sa che c’è un unico posto in cui Rodeo non tornerebbe mai volontariamente, ed è proprio quello. Così la ragazza cerca una buona scusa per far guidare suo padre in direzione della loro vecchia casa. Ma una volta lì, riuscirà a convincere Rodeo a riportarla in quel parco? E soprattutto: arriverà in tempo? Un viaggio davvero imprevedibile, fatto di nuove e inaspettate amicizie, imprevisti, segreti urlati al vento dal tetto di un autobus in corsa, intenso, commovente e ricco di umanità, metafora di una crescita interiore, del difficile tentativo di un’adolescente di ricercare la propria identità. A partire dalle proprie radici, tenendosi stretto il proprio presente, con un carico luminoso di speranze e sogni. Un viaggio, quello della vita, che non finisce con l’ultima pagina, ma da questa lettura se ne esce trasformati o, meglio, intimamente guariti.

Acquista il libro

 

Ecco gli altri libri della terzina:

Ottobre, Ottobre

di Katia Balen, con la traduzione di Lucia Feoli e le illustrazioni di Angela Harding, Einaudi Ragazzi.

Ottobre è il mese migliore, soprattutto quando si vive nella foresta. È il mese in cui gli alberi cominciano a perdere le foglie e il suo diventa una trapunta patchwork dai colori vivaci come il fuoco. L’aria è frizzante con un sussurro di ghiaccio e il cielo odora di fumo. Tutto sembra nuovo ed eccitante. Ottobre è nata in ottobre. Questo è il suo mese e il suo nome. Ha dieci anni, la sua casa si trova nel bosco ed è fatta con i tronchi degli alberi che la circondano. Quasi fosse un segreto, lì, lei e suo padre, vivono nascosti e dimenticati, anche se la gente sa che abitano lì.

La casa l’ha costruita suo padre prima ancora che lei nascesse, insieme alla donna che è la madre di Ottobre che all’ultimo istante non ha voluto partorire lì, nella foresta. Così Ottobre è nata in una stanza d’ospedale, senza alberi. In un mondo diverso fatto di forni a microonde e internet e il riscaldamento che si accende premendo un pulsante e non con il rombo di una stufa che fa puzzare i vestiti di un fumo dolciastro. In un mondo dal quale la donna che è sua madre, è voluta restare. Ottobre la odia per averla abbandonata, per aver lasciato la foresta e la loro piccola, perfetta tasca di mondo. Quella donna non ha mai smesso di scriverle, di andare a trovarla, ma lei non le ha mai risposto, né si è fatta trovare. Anche quel giorno del suo undicesimo compleanno. Era scappata arrampicandosi sul ramo più alto e suo padre l’aveva seguita, arrampicandosi anche lui perché, questa volta, era davvero salita troppo in alto. E poi uno scricchiolio, un ramo che si spezza, un grido, un urlo, uno schianto, un fruscio di foglie, un tonfo sordo. Silenzio. E dove c’era prima suo padre adesso ci sono solo rami spezzati e l’aria che si muove ancora. E lui è a terra.

La corsa all’ospedale, l’operazione e il lungo recupero. La vita di Ottobre che si trasferisce in città, dove al posto del cielo ci sono edifici e al posto degli alberi ci sono edifici e al posto degli uccelli ci sono edifici, insieme alla donna che è sua madre. E a Stig il piccolo gufo che Ottobre ha salvato nella sua foresta, ma che in città non può stare, perché lì non trovano posto le creature selvagge che hanno bisogno della libertà come dell’aria.

Una storia intima e preziosa, un diario segreto di emozioni incontenibili e pensieri che fanno male prima ancora che possano plasmarsi nelle parole. Una storia d’amore per la natura e gli animali, ma prima ancor, per sé stessi. Quell’amore che dobbiamo a noi stessi, prima che a ogni altro, e che permette alla nostra anima di splendere, in questo mondo selvaggio.

Acquista il libro

 

Reato di fuga

di Christophe Léon, con la traduzione di Federico Appel, Sinnos.

Sebastien è con suo padre in macchina, quel venerdì lui aveva deciso che sarebbero partiti subito per il week end nella casa di campagna. Per i primi due anni dopo la separazione, lui e suo padre avevano passato tutto il tempo a sistemarla. C’era traffico, pioveva e la loro auto sfrecciava nel buio.

«Papà, rallenta! Ma non hai paura di fare un incidente? O di farti fermare dalla polizia?»

«Me ne frego io! Dobbiamo tentare il tutto per tutto!» Così, risponde suo padre.

L’idraulico ha dato appuntamento quella sera stessa e intanto spinge sempre di più sull’acceleratore. Arrivati in paese le strade sono deserte, ma all’improvviso una forma indistinta esce dall’abitacolo di una macchina ferma sul lato della strada. La portiera si apre, quasi al rallentatore, e appare una persona, curva all’inizio, poi si raddrizza: i suoi occhi brillano nella notte come quelli dei gatti abbagliati dai fari. Gli stessi fari che in un attimo le piombano addosso. Non c’è tempo di frenare. Il muso della macchina colpisce la donna con una violenza tremenda staccandola da terra e facendola inghiottire dal buio della notte. Il rumore, al momento dell’impatto, è fortissimo. Poi, più niente. Solo il motore, la strada, la notte.

Loïc neanche ci voleva andare a quella cena. Alla fine quelle cene sono l’occasione per fare quattro chiacchiere, ma non per lui, per lui sono sempre quelle noiose. Non ci sono mai altri ragazzi, ma sua madre aveva insistito tanto, voleva che lo accompagnasse. Ci teneva.

Quel venerdì, sua madre aveva parcheggiato la macchina lungo il marciapiede davanti alla casa dei suoi amici. Aveva dovuto ripetere la manovra due volte perché non era cintura nera di parcheggio. Aveva tirato il freno a mano e spento il motore. Poi aveva aperto la portiera e messo un piede a terra. All’improvviso, nello specchietto retrovisore erano apparsi i fari di una macchina. Loïc si era girato, senza pensarci, mentre sua madre era già fuori. Lei si stava raddrizzando, ma la macchina stava andando troppo veloce. Loïc aveva gridato “Mamma!”, voleva avvertirla. Ma quando aveva guardato nella sua direzione, sua madre, non c’era più. C’era il silenzio e lei a terra, in mezzo alla strada.

Così Sebastien si ritrova da solo ad affrontare un problema che lo sovrasta.

Così Loïc ha cominciato a passare le giornate in fattoria a lavorare e le sere all’ospedale con la madre. Alla fine si è svegliata, ma non ricorda nulla. Loïc non ha più una madre eppure ce l’ha ancora.

Sebastien e Loïc, così lontani e così vicini, finché, alla fine, le loro strade si incontrano.

Acquista il libro

 

COME FACCIO A PARTECIPARE?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle, con tutti e tre i libri della terzina del mese, c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione sono omaggio.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

ABITI LONTANO? LEGGIAMO INSIEME, ANCHE A DISTANZA!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%) e le spese di spedizione sono gratuite.

E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

Altri post che potrebbero interessarti

3 libri da leggere a febbraio 11-13 anni

Nuovo appuntamento del gruppo di lettura 11-13 dopo le vacanze e siamo pronti a scoprire nuove storie insieme! Vuoi sapere cosa abbiamo letto a dicembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di gennaio e degli altri libri della...

3 libri da leggere a febbraio 8-10 anni

3 libri da leggere a febbraio 8-10 anni

No, non è uno scherzo, anche se siamo nel pieno del Carnevale, i nostri lettori e le nostre lettrici del gruppo di lettura 8-10 anni, si sono ritrovati in libreria sabato 10 febbraio alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno...

3 libri da leggere a gennaio 8-10 anni

3 libri da leggere a gennaio 8-10 anni

Torna, dopo le vacanze di Natale, l'appuntamento con il gruppo di lettura 8-10 anni. Vuoi sapere cosa abbiamo letto a dicembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di dicembre e degli altri libri della terzina. I nostri lettori e le...

Restiamo in contatto?

Iscriviti alla newsletter e ogni mese ti mandiamo consigli di lettura, le novità dal blog, le anteprime delle nuove uscite e gli sconti quando li facciamo.

Il punto non è leggere, ma amare la lettura. Ti unisci a noi?

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo Carrello è vuotoTorna allo shop