Gruppi di lettura

3 libri da leggere a dicembre 8-10 anni

3 libri da leggere a dicembre 8-10 anni

Terzo appuntamento del gruppo di lettura 8-10 anni e visto che siamo a dicembre non potevamo non scegliere storie al profumo di Natale, che sanno di gentilezza e condivisione, affetto da coltivare nei momenti trascorsi insieme, risate e qualche imprevisto.  Vuoi sapere cosa abbiamo letto a novembre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di novembre e degli altri libri della terzina.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 2 dicembre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina del mese hai il 5% di sconto e le spese di spedizione omaggio!

Ecco il libro del mese di dicembre

Buon Natale, Cipollino!

di Frida Nilsson e le illustrazioni di Anna Benotto, con la traduzione di Laura Cangemi, Lupoguido.

Ascolta il podcast con la presentazione del libro e le opinioni dei nostri lettori e delle nostre lettrici.

Cipollino è Stig, Stigge, per gli amici. Non è che sia davvero una piccola cipolla, eh! E non è nemmeno così piccolo. Quest’anno fa addirittura la prima elementare. Un tempo però era piccolo, nuovo e tutto tondo, ed era allora che la mamma aveva cominciato a chiamarlo Cipollino. Ecco com’è: occhiali, capelli con la riga di lato, bocca sorridente, spalle un po’ pelosette. Però si nota solo se si toglie la maglia, e adesso se l’è appena messa e quindi non si vive niente.

Cipollino vive in una casetta azzurra piuttosto brutta. Dentro ci sono due camere da letto, una grande e una piccola. Quella piccola è di Cipollino e appesa alla finestra c’è una stella di carta arancione. Cipollino adora quella stella, perché sta a significare che tra ventiquattro giorni è Natale. Per Natale, Cipollino, desidererebbe tanto una bicicletta, ma costa troppo. La mamma gliel’ha già detto, e lui lo sa. Deve farsi venire in mente qualcos’altro.

Questa storia inizia qui, in una fredda mattina di dicembre, mentre Cipollino cammina per andare a scuola. Cerca di farsi venire in mente qualcos’altro, ma è impossibile! Quando si desidera una sola cosa al mondo, tutte le altre non contano niente! Tanto varrebbe chiedere in regalo un vecchio calzino puzzolente! Camminando passa davanti alla casa di Karl, il matto. Lo chiamano tutti così perché sa ipnotizzare le galline. Normalmente allunga il passo spedito, ma questa volta, addirittura, si ferma. Guarda le finestre. Sono tutte buie, tranne una, ma non c’è nemmeno una stella dell’Avvento. Magari potrebbe chiedere a Karl se l’ipnosi, oltre che con le galline, funziona anche la mamma, così potrebbe farle dimenticare che non può permettersi una bici.

Naturalmente Karl non sa ipnotizzare le galline, e non è nemmeno matto. È una persona gentile e Cipollino non ci mette molto a capire che sa anche un sacco di cose ed è bello ascoltarlo raccontare. Un giorno, nel tentativo di imparare a prendere in braccio una gallina, Cipollino la segue fino al limitare del bosco. L’ha quasi raggiunta quando vede qualcosa di rosso in mezzo al muschio. Qualcosa che ha un sellino e due rotelle di lato. Una bicicletta, e della misura perfetta per lui! Se lascia lì la bici forse non la ritroverà più, ma se la gallina gli sfugge, una volpe potrebbe mangiarsela. La decisione è facile: Cipollino si alza e corre dietro alla gallina. Stranamente, gli sembra che di colpo siano più importanti le galline delle bici.

Una storia scritta dal punto di vista di un bambino per bambini e bambine. Un linguaggio asciutto e limpido, essenziale, che cuce le parole dei pensieri del protagonista come potessimo leggere nella sua testa, condividendo i punti di vista, emozionandoci o spaventandoci con lui. Un capitolo al giorno dal primo al ventiquattro dicembre per ricordarci che a Natale non contano i regali, non contano le cose buone da mangiare, ma con chi si condivide quel che si ha.

 

Acquista il libro

Ed ecco gli altri libri della terzina

Mezzanotte e cinque

di Malika Ferdjoukh e le illustrazioni di Eleonora Antonioni, con la traduzione di Chiara Carminati, Camelozampa

Questa storia inizia in una notte senza stelle, no, non ce n’era nemmeno una, ma tirava un vento furioso e faceva freddissimo. Quella notte, la principessa Daniella Danilova, usciva dal teatro Nazionale e stringendosi nel suo cappotto di pelliccia si accorse di non avere più al collo la sua preziosa collana. E svenne.

Mezzanottecinque è il soprannome di Antonin, dieci anni, una nuova idea ogni sette minuti e una sorella più piccola, soprannomiate Bretella. Si chiamava così per via dei dodici puntini tatuati a forma di quadrante di orologio che aveva sull’avambraccio da quando era neonato. Il suo unico pensiero era mettere le mani sulla collana della principessa per intascare la ricompensa.

Emil sognava di viaggiare, per vedere il mondo e per ritrovare suo padre, (a suo dire) un ricco Barone di Moravia, così sarebbe finalmente diventato il gentiluomo che era sicuro di essere.

Infine c’è un uomo con un monocolo, seguito da due loschi figuri, due ladri, assassini all’occasione, che con insolita agilità per un signore del suo rango, si arrampica in cima a un muretto e con fare circospetto e indaffarato nasconde qualcosa di estremamente prezioso. La collana della principessa Daniella.

È la vigilia di Natale e i tre ragazzi, affamati, sporchi e vestiti di stracci si presentano alla porta principessa, lei sta per ricevere il più bel regalo di Natale possibile. Per loro c’è un bagno caldo, cibo in abbondanza e vestiti puliti. Ma c’è anche l’uomo con il monocolo.

Un’avventura di Natale che racconta con ritmo serrato ciò che conta davvero, non l’oro, le ricchezze, i vestiti eleganti, ma i legami sinceri. L’amore per un fratello o una sorella, l’affetto per un amico per cui si è pronti a tutto per di vederlo felice e stare bene, il desiderio di una famiglia, quel luogo in cui sentirsi aspettati, protetti, rispettati.

Acquista il libro

 

Piccolo libro sull’amore

di Ulf Stark e le illustrazioni di Ida Björn, con la traduzione di Laura Cangemi, Iperborea

Il protagonista di questa storia è Fred. I suoi genitori avevano scelto questo nome perché Fred, in svedese, significa “pace”, ma la guerra era arrivata lo stesso (la seconda guerra mondiale) e il suo papà era dovuto andare a sorvegliare il confine. Quando ha voglia di sentirlo vicino, Fred, si infila nel guardaroba, senza accendere la luce, ma lasciando la porta socchiusa. Lì, lui parla al suo papà, ai suoi vestiti, quelli più eleganti, alle scarpe da ballo. Lì, da una presa d’aria, arrivava il fruscio del vento, che sembrava respirare e sussurrare delle parole piano piano. Lì, Fred confida al papà i suoi segreti e gli dice che si è innamorato di Gerda, una sua compagna di classe. Parlare con il suo papà lo faceva stare bene, anche se in quel momento era solo un fruscio dalla presa d’aria di un guardaroba.

Perché proprio Gerda? Fred non se lo sapeva spiegare. Perché non Ingrid o Ann-Marie, per esempio, che la maggior parte dei suoi amici trovava più carine. Loro sì che avevano l’aspetto tipico che hanno le ragazzine nelle foto di ragazzine carine. Gerda, invece, era robusta e aveva i capelli ricci e scuri che sembravano elettrici. E anche la voce nasale. Eppure era lei a scaldarlo. Di speciale aveva che nessuno la batteva a braccio di ferro. Ma, la verità, è che una spiegazione non c’era.

Durante il compito di matematica Fred si accorge che Gerda sta commettendo un errore di calcolo e, nel tentativo di aiutarla, tenta di passarle un foglietto con scritto il risultato corretto dell’operazione, ma la maestra lo intercetta. Sia Fred che Gerda vengono sgridati, ma Gerda non ci sta, non intende essere sgridata e poi punita per qualcosa che non ha fatto. Schiena dritta e capelli crepitanti, Gerda si alza e se ne va dalla classe. La maestra le crede e le riconosce il coraggio di non essere rimasta lì ad accettare di subire un’ingiustizia. Fred rimane ammirato.

Oltre ad andare a scuola, Fred lavora vendendo alberi di Natale. Un giorno andò a scegliere un albero una signora molto elegante, con orecchini sfavillanti, il volto sorridente un profumo favoloso di fiori appena sbocciati, sembrava una fatina, come quelle delle fiabe. Per ringraziarlo, la signora gli regalò un po’ del suo profumo e una tavoletta di cioccolato. Erano regali del tutto inaspettati e preziosi per Fred che sapeva che avrebbe passato un Natale modesto, senza tante cose buone da mangiare né regali costosi. Quello che non sapeva, però, è che fare le cose di nascosto, in amore, non funzione. Perché l’amore non è per fifoni.

Acquista il libro

 

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle con tutti e tre i libri della terzina del mese, c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione sono omaggio.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%).

Durante la lettura riceverai contenuti extra, come video/interviste dell’autrice o dell’autore, del traduttore/traduttrice, della casa editrice. E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

 

Io, Blu e Rosso – presentazione, incontro con l’autore e aperitivo letterario

Io, Blu e Rosso – presentazione, incontro con l’autore e aperitivo letterario

Anche a novembre, tornano gli aperitivi letterari. Dopo, Dove non mi hai portata, di Maria Grazia Calandrone, sabato 25 novembre alle ore 18:30 presenteremo il libro Io, Blu e Rosso, di Alessandro Ghebreigziabiher e con noi ci sarà anche l’autore che torna in libreria dopo il bellissimo incontro di un anno fa.

Stare bene

Io, Blu e Rosso è un romanzo scritto dall’autore a partire dalla sua lunga esperienza di lavoro come docente e animatore teatrale in ambito terapeutico e clinico, tra comunità di recupero per tossicodipendenti e centri di salute mentale, in particolare con adolescenti. Per tale ragione l’adolescenza sarà il tema centrale della presentazione.

In particolare, oltre a narrazioni teatrali tratte dal testo interpretate da Cecilia Moreschi e l’accompagnamento musicale dal vivo della band Carla senza di Noi, la performance vedrà la partecipazione di persone con cui l’autore ha lavorato nel tempo, tra psicologi, educatori e anche altre figure professionali e non, invitate a rispondere alla seguente domanda: cos’hai capito dell’adolescenza? Il tutto facendo riferimento alla propria adolescenza, quella che si incontra negli spazi intimi e più personali, e quella legata alle relazioni professionali e maggiormente formali.

 

Come funziona?

Per ogni incontro scegliamo libro emozionante, uno di quei libri che una volta letto ti viene subito voglia di dire a tutti “Ho letto un libro fighissimo! Devi assolutamente leggerlo!”

Uno di quei libri che rendono possibile la rilettura di noi stessi e della nostra esperienza del mondo. Libri entrano nella nostra vita creando un prima e un dopo.

Libri che aprono a infinite possibilità di lettura, portando con sé il seme fecondo dell’educazione libertaria, dell’autonomia della mente, della libertà delle scelte.

Libri vivi, che hanno un corpo che attrae e sprigiona energia.

Grazie alla lettura espressiva e all’interpretazione attoriale entriamo direttamente nella storia, nel tentativo di affondare nel cuore del libro, trasportati dalla musica dal vivo.

Scarica qui il calendario con le date di tutti gli incontri.

Il Brigante Ozziplozzi: in missione per recuperare il macinacaffè (canterino) della nonna

Il Brigante Ozziplozzi: in missione per recuperare il macinacaffè (canterino) della nonna

Secondo appuntamento del Gruppo di lettura 7 anni e, dopo aver conosciuto Dory, la signora Arraffagracchi e il signor Bocconcino, nel prossimo appuntamento, sabato 25 novembre alle ore 16:30, conosceremo il Brigante Ozziplozzi, Gaspare e Sebastiano.

Il Brigante Ozziplozzi di Otfried Preußler con la traduzione di Marco Astolfi, è una storia genuina perché ha tutto quello che ci aspettiamo da una fiaba: avventura, ironia, inganni e incantesimi, i protagonisti sono bambini dalle trovate ingegnose, animati da viva curiosità e pieni di entusiasmo.

Tutto ha inizio il giorno in cui Ozziplozzi decide di rubare il macina caffè della nonna. Glielo avevano regalato Gaspare e Sebastiano per il giorno del suo compleanno se si girava la manovella, suonava la canzone preferita della nonna. il brigante, cinturone di pelle da cui pendevano una sciabola e sette coltelli, cappello a tesa floscia con una piuma storta e una risata da far tremare la piuma stessa, lo rubò infilandolo nella sua sacca. Gaspare e Sebastiano non si danno per vinti e decidono di recuperare il macina caffè, ma o briganti nono si lasciano certo acchiappare tanto facilmente.

Una storia più lunga di quelle cui siamo abituati a questa età, ma che la suddivisione in capitoli rende accessibile e tiene sempre il giusto ritmo, anche grazie alle ampie illustrazioni. Il linguaggio è fiabesco, mai banale. Facile identificarsi con i personaggi e non vedere l’ora di vedere come vanno a scoprire le prove che ogni volta dovranno superare. Questo libro ha davvero tutti gli ingredienti necessario per farci innamorare della lettura!

 

Come funziona?

Per ogni incontro scegliamo una letture da alta voce per accompagnare e sostenere il processo di apprendimento della lettura. Si tratta di libri con una struttura a capitoli, brevi, e non necessariamente connessi l’uno all’altro. Ampie e dettagliate illustrazioni. Storie divertenti e capaci di far immedesimare il lettore o la lettrice nelle scelte del protagonista. Sono libri più lunghi rispetto agli albi illustrati, che non si esauriscono in un’unica lettura, ma che preparano alla struttura del romanzo.

Insieme poi giochiamo sulla storia e sulle parole, per trasformarla in una esperienza e scoprire il piacere di leggere, e di farlo insieme.

Infine, ogni partecipante sceglie la propria lettura del mese: prime letture autonome caratterizzante da una serie di accorgimenti editoriali e tipografici che facilitano la lettura e permettono di concentrare energie e attenzione solo sulla storia. La volta successiva, ciascuno potrà raccontare la propria esperienza di letture, porre domande, scambiare idee e nuovi suggerimenti.

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

 

Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini: rime e filastrocche da leggere e cantare con le mani e con il cuore per la prima infanzia

Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini: rime e filastrocche da leggere e cantare con le mani e con il cuore per la prima infanzia

Il ricordo di chi ci ha regalato una storia, quando eravamo bambini è diverso da tutti gli altri in quanto porta con sé la certezza di essere stati amati. Difficilmente, infatti, si raccontano storie se non si sente di voler bene, se, anzi, non ci si sente straripare dal desiderio di rendere partecipe un’altra persona di qualcosa che per noi è bello e importante.

Fermiamoci un attimo a pensare. Se chiudi gli occhi, qual è il tuo ricordo più vecchio legato a un libro? Scava nella memoria e nei ricordi, dove ti trovavi? Chi leggeva per te? Che sensazioni provavi? Quanti anni avevi? La memoria del libro è fatta di odori, di suoni, di immagini, di contatto, ma soprattutto di relazione.

Puoi ricordare tua mamma, tuo papà, i tuoi nonni oppure la maestra, mentre eri seduto al banco, sulla sedia in cucina, sdraiato sul letto oppure su un prato. In un momento speciale, come la Vigilia di Natale, oppure che si ripeteva ogni mattina, ogni sera, ogni domenica pomeriggio. Puoi ricordare il colore dei vestiti, il profumo dei capelli e quello della carta. La lettura ad alta voce lascia tracce emotive indelebili.

Nel corso del primo incontro del gruppo di lettura 1-3 anni, abbiamo parlato degli albi fotografici per la prima infanzia, a partire dal libro Il viaggio di piedino, di Elisa Mazzoli e Marianna Balducci, Bacchilega editore, che racconta i primi passi alla scoperta del mondo di un intrepido piedino. Allo stesso modo i nostri piedini hanno cominciato a muovere i primi passi tra le pagine, attraverso un emozionante laboratorio sensoriale ed esperienziale.

Nel nuovo appuntamento di novembre, sabato 18 novembre alle ore 10:30, esploreremo le rime e le filastrocche che, da sempre, aiutano i bambini e le bambine ad acquisire consapevolezza del proprio corpo, a nominarne le varie parti, a riconoscerne le funzioni, unendo, alla voce e alle parole, i gesti e il contatto con il corpo.

A partire dalla lettura dell’albo illustrato Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini di Mem Fox e Helen Oxenbury (Il Castoro), ci uniremo in un unico abbraccio fatto di un corpo, una voce e un unico grande amore.

 

Come funziona?

In ogni incontro, scopriamo insieme quali libri proporre, in quale contesto e con quali attività rispondere allo stimolo della lettura per trasformare ogni storia in una storia da vivere. La tua storia.

Dopo la lettura ad alta voce, proporremo un’esperienza laboratoriale basata sulla manipolazione sensoriale e sul gioco euristico, quello con materiali poveri, di uso quotidiano, che magari nessuno pensa possano essere adatti a dei bambini, ma che invece racchiudono mille possibilità di scoperta.

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita. Vieni in libreria sabato 21 ottobre alle 10:30. Non c’è bisogno di fare altro. Qui il calendario di tutti gli incontri.

3 libri da leggere a novembre 11-13 anni

3 libri da leggere a novembre 11-13 anni

Il secondo appuntamento del gruppo di lettura 11-13 anni sarà un incontro da brividi, anzi, da pelle d’oca!

Vuoi sapere cosa abbiamo letto a ottobre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di ottobre e degli altri libri della terzina.

A novembre, grazie alla casa editrice Pelledoca, specializzata in storie da brivido, capaci di tenere il lettore con il fiato sospeso e gli occhi incollati alla pagina, inizia l’avventura Scambio Posta Pelledoca. Ogni partecipante al gruppo di lettura riceverà una busta personalizzata. Ogni busta contiene:

  • un aneddoto da dietro le quinte, ovvero qualcosa di particolare e curioso legato alla realizzazione di un libro Pelledoca: questo mese dedicato a Sottovoce di Fulvia Degl’Innocenti;
  • un’anticipazione esclusiva: questo mese l’incipit di Spiriti dello Tsunami, il prossimo romanzo di Daniele Nicastro, in uscita a gennaio 2024;
  • un breve racconto d’autore inedito, scritto appositamente per SPP: questo mese Fuori casa di Erika Torre;
  • il cruciverba Pelledoca che avrà un tema diverso ogni invio: questo mese dedicato al genere giallo;
  • un segnalibro Pelledoca per non perdersi tra le pagine!

 

Una busta è arrivata anche a me, in qualità di libraia, e contiene tre cartoline Pelledoca con gli indirizzi di altre tre librerie. Insieme ai partecipanti le compileremo scrivendo il titolo dell’ultimo libro letto e un breve commento a nome del gruppo di lettura. Poi, le spediremo e daremo, così, vita a un virtuoso circuito di scambio, creando una connessione tra librai e giovani lettori di città, paesi e luoghi diversi, uniti dall’amore per i libri e la lettura.

Se vuoi partecipare ti aspettiamo e nel prossimo Scambio Posta Pelledoca potrà esserci una busta anche per te!

Ma torniamo alla terzina del mese e, anche lasciandoci trasportare dall’atmosfera da pelle d’oca, abbiamo fatto una scelta precisa, scegliendo tre storie: un thriller, un noir e un mistero.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 4 novembre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina del mese hai il 5% di sconto e le spese di spedizione omaggio!

Ecco il libro del mese:

Il mistero del cadavere senza testa

Di Luca Occhi, Pelledoca

Alla fioca luce di qualche moccolo di candela, il buio appare cosa viva. Striscia, sibila attraverso gli spifferi, si gonfia, avviluppa, nel tentativo di soffocare ogni cosa tra le proprie spire. E fa freddo. Troppo, per essere ai primi di ottobre. Un gelo che ti entra dal naso, dalle orecchie, dalla bocca, e ti ghiaccia le ossa, facendoti battere i denti, pure se non vorresti. Inutile provare a resistergli. Per questo se ne stanno gli uni addossati agli altri, rannicchiati su pagliericci di fortuna, avvolti in vecchie coperte luride e polverose. A spremere da quella vicinanza un po’ di calore, nel tentativo di raggiungere, nel sonno, una breve tregua con la vita.

Siamo agli inizi del ‘900, Emilio sopravvive tra furti ed espedienti per le vie di un quartiere malfamato di Bologna insieme alla Banda dei Topi, altri ragazzini senza famiglia come lui. Sono i Topi di Via Mirasole. E quello scantinato umido e sporco, finché non ne saranno scacciati, la loro tana. Condividono un’esistenza miserabile, ma non sono una vera e propria famiglia. No, davvero. E va bene così. Meglio essere soli, secondo Emilio, senza mai affezionarsi troppo a qualcuno. Tanto, alla fine, se ne vanno via tutti. E non rimane nessuno.

L’arrivo improvviso di un bizzarro turista inglese è l’occasione per Emilio di guadagnare qualche soldo mettendosi al suo servizio. Entrambi, però, nascondono più di un segreto. E la misteriosa scomparsa del conte Ludovico Gilberto Testa Piccolomini li spingerà nei meandri di una complicata indagine, avvicinando poco alla volta due mondi fra loro così lontani, mentre su tutto aleggerà il fantasma del detective più famoso d’Inghilterra. Sì, proprio lui, Mr. Sherlock Holmes.

Acquista il libro

 

Ecco gli altri libri della terzina:

Cinque Giorni

Di Lucia Giustini, Pelledoca

Sono le cinque del pomeriggio e fa freddo.Giacomo è steso sul pavimento del soggiorno in una posizione scomoda, un braccio dietro la schiena, le gambe piegate, una mano sul petto. Spalanca gli occhi e riprende a respirare. Un incubo, forse. Non è la prima volta che si addormenta sul divano quando è a casa da solo, stavolta deve essere caduto, come un cretino. Eppure, alla sensazione di aver fatto una caduta ben più grave, di essere precipitato dal piano di sopra. Quel pomeriggio non aveva deciso di entrarci davvero in quell’appartamento? Ma ci era andato oppure no?

Ricorda il litigio alla fermata dell’autobus quella mattina. Gemma, sua sorella gemella, aveva urlato, forse non ne poteva più delle sue paranoie. Era bastato quel rumore in piena notte per dare il via alla sua ricerca. Il flashback però si ferma nel buio. Alle tre e mezzo del pomeriggio, quando in tutto il condominio c’era un silenzio irreale, era salito al piano di sopra ed era entrato nell’appartamento di quel tipo losco. Aveva usato la torcia per illuminare il pavimento: era una discarica, pieno di robaccia lurida. Si sforza di mettere a fuoco quello che è successo dopo: lui con in mano una mappa, che studia la posizione delle stanza dell’appartamento per capire la provenienza dei rumori notturni. E poi? La scala. La scala di legno. Una fitta dentro la testa lo fa quasi urlare dal dolore. Ora ricorda la soffitta e quello che ha trovato. La cassa. Quella puzza disgustosa. E poi… quello che ha visto dentro la cassa. Quell’uomo è un mostro. Inutile chiamare la polizia: il vicino lo conosce e Giacomo è davvero nei guai.

Un vento gelido sveglia Gemma alle tre di notte, lei apre gli occhi e vede suo fratello cono la finestra aperta, il freddo arriva da lì. Che cosa combina Giacomo a quest’ora? Ha ricominciato con l’insonnia? Gemma è ancora mezza addormentata e capisce poco della spiegazione di Giacomo: ha sentito un rumore. In questo momento lo sente anche lei, è un rumore per niente sottile, è bello forte invece, come quello di un armadio che viene spostato dall’altra parte dell’appartamento sopra le loro teste. Un racconto: due punti di vista. Quello di Giacomo, che segue l’intreccio, procede a ritroso e faticosamente nei ricordi. Quello di Gemma, la fabula, che segue in senso cronologico gli avvenimenti. Finché entrambi scoprono l’agghiacciante mistero del quinto piano, costretti a fare i conti con qualcosa di davvero incredibile.

Acquista il libro

 

Ombre nella neve

Di Serenella Quarello, Pelledoca

Abbiamo letto questo libro insieme al gruppo di lettura del Bibliopoint Lucas (tutte le info su dove e quando si ritrovano qui) e insieme abbiamo realizzato un puntata del Podcast Pezzettini, nel quale presentiamo il libro e i ragazzi e le ragazze raccontano la loro esperienza di lettura, che ne dici, ti va di ascoltare? Occhio che ti potrebbe venire voglia di leggere!

Che cosa c’è di peggio di dover trascorrere le vacanze scolastiche di Carnevale da zia Marta, che poi è una prozia, quindi una “vecchia”? Greta vede andare in fumo tutti i suoi programmi con le amiche. E come se non bastasse, non c’è nemmeno connessione. Mentre Greta tiene gli occhi fissi sullo schermo non si accorge del paesaggio che cambia: mentre il sole fa a pugni con le nuvole sfilacciate, le querce hanno lasciato il posto ai primi larici e i prati, solitamente popolati dalle mucche, ora sono coperti da una leggera coltre di neve.

L’unica possibilità di sopravvivere alla noia è ricontattare Emanuela, l’amica della montagna che non vede da tanto tempo. Emy però non risponde ai messaggi, è sparita e nessuno sembra preoccuparsene. È Greta a iniziare le ricerche: chiedendo in giro scopre che, anni fa, è sparita un’altra ragazza. Così, una noiosissima vacanza in montagna si trasforma in un’avventura piena di inseguimenti, vecchi misteri e colpi di scena.

Per ritrovare l’amica, Greta si addentra nei boschi, ma si sente osservata, percepisce una presenza inquietante. Gli alberi prendono vita, i rami la toccano, la graffiano, la spingono verso l’interno del bosco. È tutto buio e all’improvviso le sembra di vedere il mascherone, ha un’espressione ghignante e piena di colori, poi però quel volto mostruoso si fa più confuso. Chi la sta seguendo? Sarà l’Uomo Selvatico, protagonista di alcune leggende locali? Oppure il mostro, quello vero, è un altro?

Acquista il libro

 

COME FACCIO A PARTECIPARE?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle, con tutti e tre i libri della terzina del mese, c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione sono omaggio.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

ABITI LONTANO? LEGGIAMO INSIEME, ANCHE A DISTANZA!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%) e le spese di spedizione sono gratuite.

E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

3 libri da leggere a novembre 8-10 anni

3 libri da leggere a novembre 8-10 anni

Secondo appuntamento del gruppo di lettura 8-10 anni dedicato alle storie di brividi, paura e qualche mistero da risolvere. Vuoi sapere cosa abbiamo letto a ottobre? Qui, trovi la presentazione (da leggere/ascoltare) del libro del mese di ottobre e gli altri libri della terzina.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 4 novembre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina del mese hai il 5% di sconto e le spese di spedizione omaggio!

Questo mese non c’è stata una votazione univoca poiché le storie proposte hanno scatenato reazioni contrastanti: c’è chi si è subito appassionato al genere e ha scelto la storia che aveva ambientazioni a tinte più fosche; chi invece non se l’è sentita e ha scelto una storia meno paurosa, ma comunque capace di tenere con il fiato sospeso; e chi, infine, ha deciso di affidarsi a una storia in cui è l’ironia il modo per esplorare questo genere letterario.

Nel podcast che andrai ad ascoltare ti presenteremo il libro che noi avremmo scelto.

 

Ed eccolo qui, il libro del mese: 

La principessa e lo scheletro

di Piret Raud con la traduzione di Daniele Monticelli, Sinnos

Era sera tardi. La regina stava già dormendo. Probabilmente anche Ortensia, la tata, dormiva. Sembrava che tutto il castello dormisse. Dormivano i domestici e i giardinieri. Dormivano i cuochi. Anche le serve della cucina avevano finito di sbrigare le ultime faccende della giornata e russavano nelle loro minuscole camere così forte che Lulù poteva sentirle fino in bagno. No, Lulù, non dormiva. La principessa Lulù se ne stava seduta zitta zitta ad aspettare dietro il ficus benjamin nell’angolo del bagno.

Doveva scoprire chi veniva la notte a svuotare i tubetti di dentifricio della famiglia reale. Già da tempo la regina accusava Lulù di mangiare il dentifricio mentre si lavava i denti. Lulù aveva provato a spiegare alla mamma che lei metteva sullo spazzolino un pallino di dentifricio della grandezza di un pisello, ma non le dava mai retta. E quella sera si era davvero stufata. Passarono i minuti, le ore, ma del ladro di dentifricio…nemmeno l’ombra. Lulù cominciava già a pensare di rinunciare e di andarsene a letto, quando sentì passi furtivi nel corridoio dietro alla porta.

Un attimo dopo vide una figura smilza scivolare silenziosa nel bagno. Aveva in mano una valigia o una borsa, dove teneva probabilmente l’asciugamano. Non era un abitante del castello, ma un perfetto sconosciuto. E che sconosciuto! Era uno scheletro.

La principessa Lulù ha appena scoperto che nell’armadio di suo padre, il re, vive uno scheletro. È un tipo gentile e simpatico, e custodisce un segreto, anzi, a custodirlo è la sua valigetta, Almeno finché non viene smarrita! Una folle avventura piena di travestimenti e segreti segretissimi.

 

Acquista il libro


 

Gli altri libri della terzina:

Il libro segreto di Robin Hood

di Luca Crovi e Peppo Bianchessi, Solferino

Nel gennaio del 2020, anno del Topo, a Parigi in una soffitta di Rue Bovary è stato rinvenuto il corpo di Gustave Arnoux, di professione libraio, probabilmente morto da almeno ottant’anni. Nessuno dei suoi vicini sembrerebbe essersi accorto di nulla, negli anni. Certo, come appurato dalle indagini, si trattava di una persona molto riservata e che avesse davvero pochi rapporti con il resto del mondo, non solo, sembra che fin da giovane mostrasse i sintomi di una strana sindrome che i medici hanno definito “bibliomania”.

Nelle pagine di questo libro troverete alcune ipotesi di quello che potrebbe essere successo. Queste tesi sono state raccolte dagli illustri professori Bianchessi e Crovi, che erano da tempo alla ricerca di un raro manoscritto siglato da Alexandre Dumas. Le migliaia e migliaia di testi che erano conservati nella gigantesca biblioteca di Monsieur Arnoux risultano al momento spariti. L’unico ad essere sopravvissuto di quella immensa collezione, ormai perduta, è stato ritrovato nella tasca della giacca del morto, macchiato di sangue e rosicchiato, molto probabilmente, dai topi.

Questa è la storia di una biblioteca infinita e di un libraio pazzo. Un’avventura inedita di Robin Hood nella foresta di Sherwood. Un viaggio tra i segreti del Grande Popolo. Il resoconto dell’inchiesta su una morte misteriosa. Il racconto di una piccola grande ribellione. Un incontro speciale dietro le sbarre di una prigione. Un romanzo che parla di topi, leoni, donnole, gatti e ratti. Una storia di coraggio e e paura tra le pagine di libri… da divorare!

Acquista il libro

 

Olivia e il grido della foresta

di Laure Monloubou, con la traduzione di Alessia Porto, Terre di Mezzo

Olivia ha otto anno e ha già traslocato sei volte. Ogni volta, si ritrovavano tutti e tre, Olivia, sua madre Fedora, suo padre Bernard e il gatto Monsieur, inscatolati nella vecchia Peugeot giardinetta del 1957, ereditata da una prozia assai moderna per quell’epoca, pronti a a lasciarsi alle spalle la loro vita precedente e a dirigersi verso nuovi orizzonti.

Questa storia comincia così, con il settimo trasloco di Olivia e della sua famiglia, che li porta in una casa davvero particolare: non aveva mai visto niente di simile, se non nei libri delle fiabe o nei racconti fantastici. Era tutta sbilenca e scalfita dal tempo. Aveva finestre ovunque, tre piani, un balcone e una torre in cima. Chi non ha mai sognato di vivere in una casa con una torre? La camera di Olivia era al terzo piano, quella più in alto, spaziosa e silenziosa e aveva pure tre finestre che si affacciavano sul bosco. La stanza era interamente rivestita da una meravigliosa carta da parati che raffigurava dei coniglietti che sgranocchiavano una carota o facevano un balzo. Era senza dubbio molto bella, ma un lembo era rovinato e sbiadito. Sollevando a piccoli strappi la tappezzeria, Olivia fece una scoperta incredibile: c’era una minuscola porticina, con una minuscola maniglia e una minuscola serratura.

Una sera i genitori di Olivia decidono di andare a fare una passeggiata nel bosco e dopo diverse ore, nel cuore della notte, comparve una minuscola busta da lettere. Sopra era disegnato un microscopico punto interrogativo. Olivia aveva un gran confusione in testa: era preoccupata, ma anche eccitata, aveva paura, ma era anche contenta di aver trovato quella lettera. Qualcuno abitava dietro la porta  e stava cercando di mettersi in contatto con lei. Dove vorrà portarla? E cosa nasconde il bosco da cui i genitori di Olivia non hanno ancora fatto ritorno?

Acquista il libro

 

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle con tutti e tre i libri della terzina del mese, c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione sono omaggio.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%).

Durante la lettura riceverai contenuti extra, come video/interviste dell’autrice o dell’autore, del traduttore/traduttrice, della casa editrice. E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

 

3 libri da leggere a ottobre 11-13 anni

3 libri da leggere a ottobre 11-13 anni

Per il primo appuntamento del gruppo di lettura 11-13 anni della nuova stagione abbiamo scelto tre libri che ci riportano con la testa ancora un po’ agli ultimi giorni d’estate, ai pomeriggi lenti e polverosi, che raccontano delle prime volte e delle nuove amicizie da raccontare ai vecchi amici tra i banchi di scuola.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 14 ottobre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti uno dei tre libri del mese o il bundle con l’intera terzina hai le spese di spedizione gratuite e, in più, il 5% di sconto.

 

Ecco il libro del mese di ottobre:

Anastasia, cosa farai da grande?

Di Lois Lowry, 21 Lettere

Anastasia Krupnik ha un nuovo problema: un compito di seconda media le chiede di scegliere la sua futura carriera lavorativa. Ma com’è possibile sapere a tredici anni cosa si farà da grandi? Quante volte abbiamo cancellato tutto e riscritto da capo immaginando la persona che avremo voluto essere? Anastasia va alla ricerca di tutte le donne che può diventare, sceglie, cambia idea, si pente e si entusiasma. Disobbediendo e  scegliendo sempre con la sua testa.

Acquista il libro

 

Ecco gli altri libri della terzina:

 

L’isola della libertà

Di Milvia, Sinnos.

Antonio ha quindici anni e questa estate l’ha passata sull’isola: aria salmastra spezzata dal vento, coste rocciose a cui le onde si aggrappano, sabbia fine e dorata. Ma la sua non è una vacanza come quella di tanti tanti ragazzi. L’isola è quella di Santo Stefano e il papà di Antonio è il nuovo direttore del carcere di massima sicurezza. Nel corso di una lunga estate tra la natura selvaggia Antonio scoprirà che libertà può voler dire cose diverse, ma non significa nulla senza dignità, coraggio e giustizia. Una storia vera, quella di Eugenio Perucatti che nel 1952, nominato direttore del carcere di Santo Stefano, diede inizio a una serie di riforme che migliorano la vita dei detenuti, la maggior parte dei quali condannata all’ergastolo.

Acquista il libro

 

Sono Vincent e non ho paura

Di Enne Koens, Camelozampa

È il momento di tornare a scuola e molti ragazzi e molte ragazzi non vedono l’ora di riabbracciare i propri compagni e le proprie compagne. Sicuramente non Vincent. Vincent è un bambino esperto di sopravvivenza. Un po’ perché è aggiornatissimo su tutti i manuali che ti insegnano le strategie per sopravvivere nella natura selvaggia, un po’ perché la vita quotidiana di Vincent è un’eterna lotta per la sopravvivenza. Soprattutto quando è a scuola. Vincent è preso di mira parte di un gruppo di ragazzini e durante il campo scuola prende la decisione di fuggire. Preferisce rimanere in un bosco senza cibo, al freddo, solo, piuttosto che tornare a scuola. Solo l’amicizia con Jas, una dolce ed eccentrica nuova compagna di classe, lo aiuterà a tornare, a chiedere aiuto, a ricominciare. A usare i suoi trucchi di sopravvivenza solo per le emergenze.

Acquista il libro

 

COME FACCIO A PARTECIPARE?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle con tutti e tre i libri della terzina del mese c’è sempre il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

ABITI LONTANO? LEGGIAMO INSIEME, ANCHE A DISTANZA!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%).

E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

3 libri da leggere a ottobre 8-10 anni

3 libri da leggere a ottobre 8-10 anni

Per il primo appuntamento del gruppo di lettura 8-10 anni della nuova stagione abbiamo scelto tre libri che ci riportano con la testa ancora un po’ agli ultimi giorni d’estate, ai pomeriggi lenti e polverosi, che raccontano delle prime volte e delle nuove amicizie da raccontare ai vecchi amici tra i banchi di scuola.

I nostri lettori e le nostre lettrici, che si sono ritrovati in libreria sabato 7 ottobre alle ore 10:30 (qui trovi il calendario con tutte le date degli incontri) hanno ascoltato la presentazione di tre libri e poi ne hanno scelto uno da leggere insieme.

Se acquisti il bundle con l’intera terzina hai le spese di spedizione gratuite e, in più, solo con il bundle, il 5% di sconto.

Ecco il libro del mese:

I dieci giorni dello scolapasta

di Daniele Movarelli e Angelo Mozzillo con le illustrazioni di Alice Coppini, Terre di Mezzo editore

Ed eccolo qui, il libro che il gruppo di lettura 8-10 anni ha scelto di leggere ad ottobre!

È la storia, talmente assurda da essere perfettamente credibile, di come in un giorno sia stata creata la notizia, allarmistica, che c’è qualcuno in grado di leggere nel pensiero e della necessità, quindi, di difendersi indossando uno scolapasta in testa. Solo un giorno ci ha messo Vincent Acme a inventare questa sciocchezza, ma tutti ci hanno creduto e in preda alla paura, al dubbio, alla moda di ciò che fanno tutti, tutti hanno cominciato a indossare gli scolapasta, a volerne uno per uno, uno per ciascuno.

Nico e Alicia cominciano a fare ricerche per capire chi siano questi fantomatici loro e scoprono che queste notizie erano state pubblicate in siti che avevano nomi strani, poco affidabili, pieni di pubblicità. Messe in giro da un certo Furio Amicone. Che a ben vedere, anagrammando le lettere, compone Noi Acme, la marca degli scolapasta. Forse anche la enne e la a non stanno per North America.

Informarsi davvero è faticoso, molto più facile che una notizia, ancorché falsa, diventi virale. Non c’è gara. Internet, i social, gli smartphone possono essere dei mezzi incredibilmente utili per comunicare e informarsi, ma non tutto quello che si vede corrisponde a verità. Leggere e capire, fare scelte autonome e indipendenti con il proprio pensiero sono premesse fondamentali per rimanere persone libere. Alla fine del libro che un piccolo compendio che spiega alcune parole e concetti fondamentali: dall’analfabetismo funzionale al clickbaiting, dal complottismo al fact checking e alle fake news. Breve, ben fatto, utilissimo.

Acquista il libro

Gli altri libri della terzina

Jenny lo squalo

di Lisa Lundmark con la traduzione di Lucia Barni e illustrazioni di Charlotte Ramel, La Nuova frontiera Junior

Jenny lo squalo è la storia che dà voce a tutti quei bambini e quelle bambine silenziosi, quelli timidi e taciturni.

Sono troppo pochi i libri che parlano di loro: libri nei quali possono essere quello che sono, dove non devono per forza mettersi in mostra o parlare a voce più alta. Anzi, avevano sempre un lieto fine quando finalmente imparavano ad essere coraggiosi e ad affermarsi, diventando però altro da sé.

Jenny ha otto anni ed è la bambina più silenziosa della sua classe. I suoi compagni alzano sempre la mano, queste mani svettano nella classe come fossero i tentacoli di un polpo.

Jenny invece di sente più uno squalo, perché gli squali sono silenziosi, forti e coraggiosi. Proprio come lei, proprio Jenny. Solo che nessuno lo capisce.

Invece, è importante capire che non tutti i bambini sono polpi, alcuni sono squali. E a scuola, come nella vita, ci deve essere spazio e tempo per tutti, polpi e squali, senza che nessuno debba cambiare per essere accettato e apprezzato dall’altro.

Acquista li libro

 

La Ester più Ester del mondo

di Anton Bergman con la traduzione di Samanta K. Milton Knowles e le illustrazioni di Anton Adbåge, Beisler editore

Signe è una bambina che non va a casa da sola quando finisce la scuola, che frequenta poco le case degli altri se non accompagnata da mamma e o papà, che ha per fratello Ture, un fratello minore che si impiccia di tutto quello che le accade e le sta sempre in mezzo ai piedi. Che si veste con quello che la mamma le mette nell’armadio, che non si pettina con troppa attenzione ogni mattina, che non fa mai nulla fuori dalle regole, nulla di diverso da quello che le hanno detto di debba fare. Una bambina semplice, vispa e intelligente, che da un giorno all’altro si accorge che i panni della bambina le vanno stretti e vorrebbe provare a indossare quelli da ragazza.

Ester invece ha un cellulare, torna a casa da sola dopo la scuola e ha le chiavi di casa. Ha strane idee: come entrare di nascosto nella sala professori, scappare dal doposcuola, rubare le caramelle nel negozio di alimentari. È l’amica magnifica che fa cose importanti, a volte strane altre che non si dovrebbero fare. È disinvolta e incredibilmente libera, sembra così sicura e fiduciosa. Signe è attratta da lei in modo irresistibile, ma ci sono alcuni comportamenti che davvero non riesci a spiegarsi anche se si vergogna a chiedere a spiegazioni perché teme che poi Ester possa trovarla infantile o noiosa e non provare più interesse in lei. Non vuole correre il rischio di non essere più sua amica.

Ma le vere amiche non possono restare a lungo con i segreti nella pancia. Ester arriva al momento giusto per Signe, incoraggiandola a prendere decisioni, provare cose nuove, non avere paura, e Signe è l’amica giusta per Ester, con un po’ dell’amorevole ascolto della sua famiglia. Signe non giudica Ester e non si tira indietro, Ester si apre sciogliendo nodi e aprendo cassetti dolorosi, senza tirarsi indietro.

La Ester più Ester del mondo è difficile da raccontare perché è una storia fatta quasi esclusivamente con dialoghi dal ritmo serrato. In 129 pagine succede di tutto. La scelta della font e della impaginatura ad ampio respiro fa avvicinare alla lettura anche i lettori e le lettrici più scettici. Pochissime riflessioni e considerazioni, quasi nessuna descrizione. L’immedesimazione con i personaggi è immediata: capiamo cosa stanno pensando, cosa stanno provando, senza nessuna spiegazione. Perché è qualcosa che un po’ hai già vissuto, o stai vivendo anche tu.

Proprio questo rende il libro così verosimile e autentico.

Acquista il libro

 

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita, ma è necessario acquistare il libro. Non serve prenotare, basta raggiungerci in libreria.

Dopo cinque partecipazioni al gruppo si ottiene il 5% di sconto e, dopo altre cinque, un ulteriore 5% (non cumulabile).

Per chi invece acquista il bundle con tutti e tre i libri della terzina del mese, nel caso dei gruppi di lettura 8-10 e 11-13, c’è sempre il 5% di sconto.

Qui il calendario con tutti gli incontri.

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%). Durante la lettura riceverai contenuti extra, come video/interviste dell’autrice o dell’autore, del traduttore/traduttrice, della casa editrice. E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

 

Gruppo di lettura 11-13 anni

Gruppo di lettura 11-13 anni

Un altro libro? Lo so, hai comprato un sacco di libri e speso un sacco di soldi. Una volta aveva troppe parole (ed era troppo difficile), un’altra volta ne aveva troppo poche (ed era troppo facile, quindi noioso), per non parlare di quello che non aveva proprio nessuna parola (e come si fa a leggere un libro senza parole?).

Come fai a sapere che il prossimo libro sarà quello giusto? Quello che verrà letto dall’inizio alla fine, con curiosità ed entusiasmo per sapere come va a finire? Quello che una volta chiuso farà venire voglia di aprirne un altro e leggere ancora?

Non lo so se ti piace questa risposta, ma, la verità, è che non lo puoi sapere.

Leggere non è soltanto scorrere gli occhi sulle parole che riempiono le righe di una pagina. Leggere è un’esperienza meravigliosa, non c’è nessun investimento dal guadagno così smisurato come l’acquisto di un libro.

Ma prima di poter parlare di un libro è necessario leggerlo, prima di poterlo leggere è necessario sceglierlo. Scegliere cosa leggere, in una moltitudine di possibilità non è un’operazione semplice. I lettori abituali conoscono il piacere dell’esplorazione, dell’andare alla ricerca dei propri libri. Sanno che possono trovare quello che stanno cercando, e anche quello che non conoscono.

Chi, invece, non ha familiarità con l’esperienza di lettura può provare un senso di angoscia o di smarrimento di fronte una libreria ben fornita. Nei nostri gruppi di lettura ogni mese selezioniamo tre libri e li presentiamo ai nostri lettori e lettrici, sono loro poi a sceglierne uno, quello che leggeremo insieme. Per ciascuno facciamo un video in modo da raggiungere anche chi abita lontano, ma vuole leggere insieme a noi.

Questa funzione di mediazione da parte dell’adulto, secondo Aidan Chambers, autore, insegnante e ricercatore per la promozione del libro e della lettura, è fondamentale per rendere la lettura possibile perché è proprio attraverso la narrazione, la descrizione, l’argomentazione e la condivisione dell’entusiasmo che il libro diventa davvero accessibile e proprio scegliere quella storia che fa venire voglia di saperne di più.

Per questo dovresti partecipare a un gruppo di lettura.

Un gruppo di lettura non per leggere, ma per amare la lettura

La scelta di leggere e di quale libro leggere da parte dei ragazzi è fortemente condizionata dal passaparola, cioè dal giudizio dei propri amici e dei propri coetanei. Una scoperta la cui prevedibilità è pari a quella che se metti la mano sul fuoco ti scotti, ma il cui valore, invece, rapportata all’esperienza dei gruppi di lettura condivisa è esaltante: il tempo che dedichiamo ad incoraggiare i ragazzi a parlare dei libri che hanno letto li stimola a leggere ancora di più.

La modalità “Hai letto questo libro?” è la migliore che si possa utilizzare per valorizzare l’influenza del gruppo dei pari sui compagni. Questo succede in un gruppo di lettura.

 

Come funziona?

Ogni mese presentiamo tre libri e ne scegliamo uno da leggere insieme mentre facciamo merenda insieme e parliamo dell’ultimo libro letto.

Nessun voto, né giudizio: non ci sono risposte giuste o sbagliate, ogni opinione è meritevole di essere espressa ed accolta.

Nessun obbligo di finire il libro: si legge per piacere, non per compito.

Non è una gara a chi legge di più: ci si scambia consigli e opinioni con tutto l’entusiasmo di condividere una cosa bella.

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita. Segna in agenda le date e raggiungici in libreria. Non c’è bisogno di fare altro.

Scarica qui il calendario con tutte le date degli incontri.

Non hai finito di leggere il libro? Vieni lo stesso! Anzi, magari puoi raccontarci se ci sono state delle parti che ti hanno annoiato, che non hai capito, che hai saltato.

Non ho partecipato all’incontro precedente? Vieni lo stesso, prima o poi dovremo conoscerci, no?

 

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%). E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

Scopri il libro del mese

Maggio

Ci vediamo per l’ultimo appuntamento della stagione sabato 11 maggio alle ore 10:30.

Per questo appuntamento c’è una sorpresa, un invito a festeggiare un anno di letture. Scopri qui tutti i dettagli.

 

Aprile

Ad aprile i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 13 aprile alle ore 10:30.

Per questo appuntamento esploreremo il mondo delle graphic novel insieme all’autrice e illustratrice Vittoria Macioci. Scopri QUI il libro Nuove ribelli e cosa ne pensano le nostre lettrici.

 

Marzo

A marzo i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 16 marzo alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Febbraio

A febbraio i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 17 febbraio alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

Gennaio

A gennaio i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 20 gennaio alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Dicembre

A dicembre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 9 dicembre alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

  • Il Grande Manca, di Pierdomenico Baccalario, Il Castoro;
  • Piuma e Artiglio, di Marta Palazzesi con le illustrazioni di Ambra Garlaschelli, Mondadori;
  • Vento del Nord, di Gary Paulsen, con la traduzione di Maurizio Bartocci, Il Battello a Vapore.

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Novembre

A novembre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 4 novembre alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Ottobre

A ottobre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 14 ottobre alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di ottobre con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

Gruppo di lettura 8-10 anni

Gruppo di lettura 8-10 anni

Un altro libro? Lo so, hai comprato un sacco di libri e speso un sacco di soldi. Una volta aveva troppe parole (ed era troppo difficile), un’altra volta ne aveva troppo poche (ed era troppo facile, quindi noioso), per non parlare di quello che non aveva proprio nessuna parola (e come si fa a leggere un libro senza parole?).

Come fai a sapere che il prossimo libro sarà quello giusto? Quello che verrà letto dall’inizio alla fine, con curiosità ed entusiasmo per sapere come va a finire? Quello che una volta chiuso farà venire voglia di aprirne un altro e leggere ancora?

Non lo so se ti piace questa risposta, ma, la verità, è che non lo puoi sapere.

Leggere non è soltanto scorrere gli occhi sulle parole che riempiono le righe di una pagina. Leggere è un’esperienza meravigliosa, non c’è nessun investimento dal guadagno così smisurato come l’acquisto di un libro.

Ma prima di poter parlare di un libro è necessario leggerlo, prima di poterlo leggere è necessario sceglierlo. Scegliere cosa leggere, in una moltitudine di possibilità non è un’operazione semplice. I lettori abituali conoscono il piacere dell’esplorazione, dell’andare alla ricerca dei propri libri. Sanno che possono trovare quello che stanno cercando, e anche quello che non conoscono.

Chi, invece, non ha familiarità con l’esperienza di lettura può provare un senso di angoscia o di smarrimento di fronte una libreria ben fornita. Nei nostri gruppi di lettura ogni mese selezioniamo tre libri e li presentiamo ai nostri lettori e lettrici, sono loro poi a sceglierne uno, quello che leggeremo insieme. Per ciascuno facciamo un video in modo da raggiungere anche chi abita lontano, ma vuole leggere insieme a noi.

Questa funzione di mediazione da parte dell’adulto, secondo Aidan Chambers, autore, insegnante e ricercatore per la promozione del libro e della lettura, è fondamentale per rendere la lettura possibile perché è proprio attraverso la narrazione, la descrizione, l’argomentazione e la condivisione dell’entusiasmo che il libro diventa davvero accessibile e proprio scegliere quella storia che fa venire voglia di saperne di più.

Per questo dovresti partecipare a un gruppo di lettura.

Un gruppo di lettura non per leggere, ma per amare la lettura

La scelta di leggere e di quale libro leggere da parte dei ragazzi è fortemente condizionata dal passaparola, cioè dal giudizio dei propri amici e dei propri coetanei. Una scoperta la cui prevedibilità è pari a quella che se metti la mano sul fuoco ti scotti, ma il cui valore, invece, rapportata all’esperienza dei gruppi di lettura condivisa è esaltante: il tempo che dedichiamo ad incoraggiare i ragazzi a parlare dei libri che hanno letto li stimola a leggere ancora di più.

La modalità “Hai letto questo libro?” è la migliore che si possa utilizzare per valorizzare l’influenza del gruppo dei pari sui compagni. Questo succede in un gruppo di lettura.

 

Come funziona?

Ogni mese presentiamo tre libri e ne scegliamo uno da leggere insieme mentre facciamo merenda insieme e parliamo dell’ultimo libro letto.

Nessun voto, né giudizio: non ci sono risposte giuste o sbagliate, ogni opinione è meritevole di essere espressa ed accolta.

Nessun obbligo di finire il libro: si legge per piacere, non per compito.

Non è una gara a chi legge di più: ci si scambia consigli e opinioni con tutto l’entusiasmo di condividere una cosa bella.

 

Come faccio a partecipare?

La partecipazione è libera e gratuita. Segna in agenda le date e raggiungici in libreria. Non c’è bisogno di fare altro.

Scarica qui il calendario con le date di tutti gli incontri.

Non hai finito di leggere il libro? Vieni lo stesso! Anzi, magari puoi raccontarci se ci sono state delle parti che ti hanno annoiato, che non hai capito, che hai saltato.

Non ho partecipato all’incontro precedente? Vieni lo stesso, prima o poi dovremo conoscerci, no?

 

Abiti lontano? Leggiamo insieme, anche a distanza!

Se abiti lontano e non puoi partecipare agli incontri in libreria puoi leggere con noi, anche a distanza, acquistando il libro del mese o il bundle con l’intera terzina (con lo sconto del 5%). Durante la lettura riceverai contenuti extra, come video/interviste dell’autrice o dell’autore, del traduttore/traduttrice, della casa editrice. E se ci mandi un vocale su Telegram condividendo la tua esperienza di lettura lo pubblicheremo nel nostro Podcast di presentazione del libro, insieme alle voci dei partecipanti degli incontri in libreria.

 

Scopri il libro del mese

Maggio

Ci vediamo per l’ultimo appuntamento della stagione sabato 4 maggio alle ore 10:30.

Per questo appuntamento c’è una sorpresa, un invito a festeggiare un anno di letture. Scopri qui tutti i dettagli.

 

Aprile

Ad aprile i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 6 aprile alle ore 10:30

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Marzo

A marzo i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 9 marzo alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese di 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Febbraio

A febbraio i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 10 febbraio alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Gennaio

A Gennaio si nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 13 gennaio alle 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

Dicembre

A dicembre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 2 dicembre alle 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

  • Buon Natale, Cipollino!, di Frida Nilsson e le illustrazioni di Anna Benotto, con la traduzione di Laura Cangemi, Lupoguido;
  • Mezzanotte e cinque, di Malika Ferdjoukh e le illustrazioni di Eleonora Antonioni, con la traduzione di Chiara Carminati, Camelozampa;
  • Piccolo libro sull’amore, di Ulf Stark e le illustrazioni di Ida Björn, con la traduzione di Laura Cangemi, Iperborea.

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Novembre

A novembre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 4 novembre alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

 

Ottobre

A ottobre i nostri lettori e le nostre lettrici si riuniscono sabato 7 ottobre alle ore 10:30.

Clicca qui per scoprire quale libro hanno scelto di leggere e ascoltare il podcast con la presentazione e i loro commenti.

Ecco la terzina:

  • I dieci giorni dello scolapasta, di Daniele Movarelli e Angelo Mozzillo con le illustrazioni di Alice Coppini, Terre di Mezzo editore.
  • Jenny lo squalo, di Lisa Lundmark con la traduzione di Lucia Barni e illustrazioni di Charlotte Ramel, La Nuova frontiera Junior;
  • La Ester più Ester del mondo, di Anton Bergman con la traduzione di Samanta K. Milton Knowles e le illustrazioni di Anton Adbåge, Beisler editore;

Acquista il bundle: tutti i tre libri del mese con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo Carrello è vuotoTorna allo shop