LA mia FOTO DI CLASSE

Un collage di tracce emotive, fantasia e colore per appendere la foto di classe in cameretta superando ogni distanza

In questo periodo di isolamento forzato i bambini hanno vissuto in un tempo sospeso e anche adesso, parlando di riaperture e ripartenze, i bambini sono i grandi esclusi dal discorso pubblico sulla cosiddetta fase due.

Un tempo sospeso e un congelamento emotivo, che gli psicologi chiamano “freezing” e che non è una risposta, ma uno stato di impotenza. 

Hanno lasciato amici e insegnanti senza il tempo di dirsi “ciao”, senza lasciarsi addosso un ultimo abbraccio, lasciando ogni cosa ferma ad aspettare il loro senza sapere però quando ci sarebbe stato questo ritorno. Quest’anno scolastico rischia di essere ricordato come un vuoto sulla parete tra la foto di classe dell’anno scorso e quella dell’anno prossimo.

Con la foto/disegno di classe, invece, la foto di classe si farà anche quest’anno e sarà il nostro modo per dire che possiamo ricostruire la vita di classe seguendo le tracce emotive lasciate sospese e rimettendole insieme… anche da casa, anche adesso, con l’aiuto di colla e forbici!

che cos’è?

La foto/disegno di classe è un file pdf scaricabile che contiene tutte le sagome dei compagni di classe da ritagliare, colorare, disegnare e incollare. Non sarà solo una foto appesa al muro, ma l’impegno concreto di ognuno di noi per ricostruire il senso di appartenenza alla comunità scolastica, superando la distanza che ci separa.

come funziona?

1.  SCARICA E STAMPA LA FOTO

 

Ritaglia le sagome dei bambini, tanti quanti sono i compagni di classe. Una volta scaricato il file puoi stampare tutte le copie che ti servono. 

2.  RITAGLIA I CAPELLI E LE ACCONCIATURE

Trecce, ricci, ciuffi di tutte le fogge, ma anche una testa tonda tonda per disegnare il look che hai sempre desiderato.

3.   disegna i volti o attacca le foto

 

Puoi disegnare i volti oppure incollare delle foto e vedrai comparire, in un’esplosione di colore, i tutti i tuoi compagni (scommettiamo che non ci sarà nessun assente?) con sorrisi smaglianti e occhi brillanti (nessun con una faccia buffa o gli chiusi, garantito!). Adesso tocca agli insegnanti: scegli il maestro o la maestra, come sono i suoi capelli? Porta gli occhiali? Qual è il suo colore preferito? Infine scrivi la classe e la sezione sul badge che preferisci. Et voilà, siamo pronti ad assembleare il tutto!

 

4.   dacci dentro con la colla!

 

Incolla le sagome sullo sfondo, colora i capelli, i grembiuli, i vestiti e aggiungi tutti i dettagli che vuoi. Che sorrisi smaglianti! Anche quest’anno puoi appendere la foto di classe con tutti i tuoi amici nella tua cameretta!

 

LA FOTO DI CLASSE AIUTA A TORNARE A SCUOLA

L’idea della foto di classe nasce, insieme a Sabrina Ferrero di Burabacio che ha messo a disposizione gratuitamente la sua fantasia e il suo talento.

Insieme, abbiamo condiviso la preoccupazione per questo periodo di isolamento forzato che i bambini stando vivendo. Che cosa possiamo fare?
Possiamo ricordare gli abbracci, i sorrisi e quanto di buono fatto, correggere il tiro dove occorre. Possiamo giocare, sporcarci le mani e poi possiamo immaginare!
Abbiamo la possibilità non solo di ricostruire, ma di costruire. Possiamo far nascere qualcosa di nuovo, insieme.

Così abbiamo pensato alla foto/disegno di classe per solleticare lo spirito di solidarietà, il sostegno reciproco, la condivisione, il senso di appartenenza

Al momento dell’acquisto potrai inserire il nome della tua scuola e decidere di contribuire a ricostruire la comunità scolastica e far ripartire le attività come prima, anzi, meglio di prima. Come?

Fino al 30 giugno puoi acquistare la foto/disegno di classe al prezzo di 8,00 Euro e per ogni acquisto verrà versato un contributo pari a 5,00 Euro alla scuola scelta. Dal 1° luglio procederemo con i bonifici alle scuole beneficiarie e ti invieremo la ricevuta del versamento. Le scuole si trovano a dover immaginare un nuovo modo di fare scuola e noi vogliamo dare una mano perché questa è un’occasione per fare cultura che non possiamo lasciarci sfuggire. 
Vogliamo dare una mano a creare nuovi spazi per fare cultura, nuove aule, ma anche nuovi spazi aperti. Vogliamo cogliere l’occasione per rendere la didattica ancora più inclusiva per non lasciare indietro nessuno. Vogliamo tornare a stare insieme, ma in un modo nuovo, un modo che è arrivato il momento di immaginare.

È un piccolo gesto per dire che le scuole, le famiglie, la comunità di quartiere non sono monadi, ma parti essenziali di un’unica comunità culturale che condivide l’impegno della cura e della crescita dei bambini e dei ragazzi. 

Allora, ci stai?

FAQ

cosa ottengo con l'acquisto?

Al momento dell’acquisto potrà scaricare un pdf che si compone di 7 pagine: nella prima puoi vedere come viene fuori alla fine la foto/disegno; nella seconda ci sono le istruzioni; nella terza e nella quarta le sagome dei bambini da ritagliare; la quinta pagina è dedicata alle sagome degli insegnanti; la sesta ai badge per scrivere classe e sezione; nell’ultima pagina c’è lo sfondo dove incollare il tutto. Puoi stampare tutte le copie che ti servono.  

COME FACCIO A RIPRODURRE IL NUMERO DEI BAMBINI E DELLE BAMBINE?

Le sagome non sono caratterizzate per genere. Stampa tutte le sagome che ti servono e poi personalizzale con le varie acconciature, i colori dei grembiuli e tutti i dettagli che vorrai aggiungere. Se la classe è molto numerosa e i bambini non entrano tutti nello sfondo puoi stampare più pagine dello sfondo e incollarle sovrappronendole leggermente lungo la cornice per ottenere uno sfondo più grande. 

perchè dare un contributo alle scuole?

Eh, annosa questione, ma non è questa la sede per valutare l’efficienza del servizio pubblico, qui vogliamo dare una mano con quello che c’è a disposizione. Sarebbe tutto molto più bello se l’architettura scolastica fosse rinnovata, ogni anno classe fosse dotata di device digitali, se non ci fossero insegnanti precari e classi sovraffollate. Ma dobbiamo fare i conti con la realtà e capire se possiamo fare qualcosa per migliorare le cose e farlo.

posso acquistare la foto senza dare il contributo alla scuola?

Sì, il contributo non è obbligatorio, ma ricordiamoci che l’iniziativa nasce per solleticare lo spirito di solidarietà, che viaggia insieme a sostegno reciproco, condivisione, senso di appartenenza. Devolvere una parte dell’acquisto in contributo alla scuola a te non toglie nulla, semmai aggiunge.

d

Cosa se ne fa la scuola del mio contributo?

Abbiamo parlato con molte insegnanti e alcuni dirigenti e ogni scuola deciderà in autonomia le priorità con l’unico obiettivo di rendere più inclusivo e sicuro il ritorno a scuola. Solo a titolo di esempio, si potranno acquistare gel disinfettanti, mascherine, contribuire alla sanificazione, alla manutenzione degli spazi esterni, all’acquisto di tablet, computer e connessioni.

Fino a quando è possibile acquistare la foto di classe?

Fino al 30 giugno, giorno in cui le scuole dell’infanzia avrebbe chiuso per quest’anno scolastico. Dopo di che procederemo con i bonifici. 

u

Come faccio a sapere che il contributo è stato davvero versato alla scuola che ho scelto?

A partire dal 1° luglio ti inviamo la ricevuta del bonifico, that’s it!

In sintesi:

Acquista la foto di classe e riempi quel vuoto sulla parete

Costa 8,00€

Noi verseremo un contributo di 5,00€ alla tua scuola